Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

X-raid si schiera alla Dakar con sei MINI

I preparativi presso il quartier generale di X-raid a Trebur sono stati completati e i veicoli di servizio sono in viaggio per Marsiglia, in Francia. Da lì, saranno spediti a Jeddah in Arabia Saudita, dove inizierà la Dakar 2021. A bordo ci saranno anche ben sei MINI: due MINI JCW Buggy, tre MINI JCW Rally e una MINI ALL4 Racing.

Come negli ultimi anni, gli equipaggi Carlos Sainz / Lucas Cruz e Stéphane Peterhansel / Edouard Boulanger saliranno a bordo della MINI JCW Buggy. Gli argentini Orlando Terranova, che guida per X-raid al Rally Dakar dal 2013, e Ronnie Graue saranno al volante di una MINI JCW Rally, l'equipaggio, pochi mesi prima, aveva vinto il titolo nella Coppa del Mondo FIA per Cross-Country Bajas, stessa auto per gli equipaggi composti da Vladimir Vasilyev con il nuovo copilota Dmitry Tsyro e Victor Khoroshavsev con Anton Nikolaev. I brasiliani Guiga Spinelli e Yousseff Haddad invece correranno con una MINI ALL4 Racing.


 

Sono tornati in MINI Khoroshavsev, che ha iniziato con una MINI JCW Rally al Rally nel Kazakistan nel 2018 con un'ottoma sesta posizione, e poi Guiga Spinelli che ha disputato una serie di rally con la MINI ALL4 Racing nel 2017, tra i quali la Baja Portalegre, dove ha spuntato la seconda posizione.

"Questa domenica celebriamo il decimo anniversario della MINI ALL4 Racing", afferma il team manager Sven Quandt. “Siamo lieti che alla prossima Dakar ci sia di nuovo una MINI ALL4 Racing, così come la MINI JCW Buggy e la MINI JCW Rally. Ciò dimostra che la MINI è un'auto popolare in tutte le sue evoluzioni, e sarà di nuovo parte integrante del team X-raid nella Baja Cup e nella Cup for Cross-Country-Rallies nel 2021 ".

In due occasioni, il bivacco rimarrà nella stessa città per due notti: la terza tappa porta i concorrenti intorno a Wadi Ad-Dawasir, mentre la nona tappa si svolge intorno a Neom. Subito dopo il giorno di riposo ad Hail, il percorso si farà particolarmente duro per i piloti, che affronteranno la tappa della maratona, a Sakara non potranno usufruire dell'assistenza.

La Dakar 2021 sarà un vero banco di prova per i concorrenti fino al traguardo ed anche l'ultima giornata, che prevede 225 chilometri a cronometro, potrebbe produrre qualche variazione nella classifica generale.

la nuova edizione ha portato nuove regole: tutti i concorrenti riceveranno il road book 10 minuti prima della partenza, questa regola è stata testata l'anno scorso ma non su tutte le tappe, inoltre il roadbook sarà disponibile anche in formato digitale su tablet. Queste misure impediranno ai co-piloti di prepararsi per le prove speciali. Oltre ai punti esclamativi nel roadbook per avvertire di punti pericolosi, gli equipaggi riceveranno anche un avvertimento con un allarme acustico, altra regola di sicurezza: il limite di 90 km/h sarà applicato anche ai tratti difficili e pericolosi.

L'ASO ha anche annunciato i suoi piani per il futuro: entro il 2030, tutti i veicoli partecipanti nelle categorie Auto e Camion avranno propulsori alternativi. Fino ad allora, l'ASO supporterà team e produttori che si allineano ai concetti alternativi, anche il bivacco sarà adattato per utilizzare energie alternative.

news  x-raid.de

Partner Eventi4x4