Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Andrea Schiumarini alla Baja Russia con Jacopo Cerutti

Dalla sabbia del deserto al ghiaccio delle foreste russe.
Andrea Schiumarini apre la stagione sportiva 2021 sul ghiaccio con un navigatore d’eccezione.
Nuovo terreno quindi per il pilota forlivese che sarà presente alla Baja Russia Northern Forest insieme ad un altro Dakariano, il campione di Motorally, Jacopo Cerutti.

 

Ecco come procede la sua gara

 

5 febbraio 2021

Andrea Schiumarini alla Baja Russia Northern Forest prende confidenza con il ghiaccio.

Prima giornata di gara per il pilota forlivese che debutta sul ghiaccio e trova subito l'intesa perfetta con il Jacopo Cerutti alla navigazione.


Due prove in programma
SS1: Novaya Derevnya (km 94.20) 10.30 ora locale.
SS2: Novaya Derevnya (km 94.20) 12.40 ora locale
Totale 188,40 km

 

La Baja Russia Northern Forest 2021 è partita.
In una giornata di sole e con temperature che hanno toccato -20° C i piloti iscritti hanno affrontato due prove speciali da 94 km, immersi negli scenari immacolati e ghiacciati delle foreste boreali nella regione di Leningrado.

Andrea Schiumarini, navigato da Jacopo Cerutti, ha finalmente provato l'adrenalina del ghiaccio.

"Oggi, mi sono proprio divertito - dichiara il pilota forlivese - anche se nella prima prova abbiamo optato per una modalità conservativa. Avevo bisogno di capire meglio il terreno e solo nella seconda prova abbiamo osato di più. Peccato per i 3 minuti persi a causa del ghiaccio sul parabrezza che si è formato dopo essere passati su una buca piena d'acqua. Abbiamo dovuto fermarci ed aspettare che si sciogliesse. Una delle principali difficoltà è stata vedere le buche, confuse dal bianco della neve e dal sole. Inoltre, non era facile capire quando avevo grip sul terreno. E' una sensazione strana andare ad oltre 150 km/h sul ghiaccio, ma devo ammettere che mi piace. Con Jacopo siamo entrati perfettamente in sintonia ed è stato eccezionale alla navigazione. In pratica abbiamo guidato con quattro occhi, grazie alla sua capacità di interpretare il terreno."

Schiumarini e Cerutti chiudono la prima giornata tredicesimi in generale e ottavi di categoria.

 

 

06 febbraio 2021

Giornata numero 2 per la Baja Russia Northern Forest 2021

Sei prove speciali per un totale di 103 km.

Andrea Schiumarini e Jacopo Cerutti sono entrati nel ritmo della gara.

Seconda giornata di gara completamente diversa da ieri "– dichiara Schiumarini - "a causa della neve fresca, caduta questa notte, dove la gomma chiodata tiene molto meno che sul ghiaccio.

La prima speciale è stata molto bella e divertente dove si alternavano tratti veloci e curve molto lunghe. Nella seconda speciale, dopo una zona all’aperta, siamo entrati, finalmente, nella famosa foresta della regione di Leningrado con tutte le sue difficoltà; alberi molto vicini alla carreggiata e sporgenze difficili da individuare; per questo abbiamo sempre cercato di mantenere il centro della strada. Nella parte finale è tornato il ghiaccio dove abbiamo potuto spingere di più. La terza speciale l’ho ribattezzata il Deserto Bianco con percorso in una zona aperta e dove la traccia era poco visibile nella neve. Non è stato facile, la vista infatti si affatica molto in queste condizioni.

Sono veramente entusiasta di questa Baja Russia Northern perché è il tipo di gara che piace a me, con un ritmo serrato e dove la concentrazione deve rimanere sempre alta. Oggi, infatti, le prove erano tutte consecutive, con pochissimo tempo da passare nei trasferimenti. Questo vuol dire conservare perfettamente la meccanica, il veicolo e la guida. E’ una gara da fare in modo intelligente, senza esagerare. Proprio come piace a me.

Con Jacopo continua la bellissima intesa ed essere navigato da un pilota di moto è un grande vantaggio. Infatti interpretano la strada in modo diverso da noi piloti su quattro ruote."

Domani si svolgerà l’ultima giornata di gara con due speciali da 94 km.

CLASSIFICA PROVVISORIA TAPPA 2

9° posizione Generale
5° GruppoT1
CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO LA TAPPA 2
11° posizione in Generale
7° Gruppo T1

 

 

07 febbraio 2021

A 30 KM DALLA FINE DELL’ULTIMA SPECIALE UN PROBLEMA MECCANICO FERMA IL PAJERO WRC + DI ANDREA SCHIUMARINI E JACOPO CERUTTI.

Delusione per il pilota forlivese che ha condotto una bellissima gara di esordio, su un terreno diverso dal deserto.

Mancavano solo 30 km per chiudere questa bellissima esperienza alla Baja Russia – dichiara Andrea Schiumarini – e stavamo lottando per il decimo posto in classifica. Le prove di oggi non erano affatto facili, a causa della neve fresca presente sui bordi della carreggiata e che rendeva la guida complicata, ma nonostante questo stavamo andando bene. Guida pulita, navigazione perfetta e concentrazione al massimo, perché in queste situazioni gli errori non perdonano. Per questo motivo, doversi fermare a 30 km dalla fine dell’ultima speciale per un guasto meccanico è ancora più difficile da metabolizzare. Non ci voleva, perchè avevamo preparato il mezzo e la gara nei minimi dettagli. Resta comunque una bella esperienza che mi ha permesso di scoprire il ghiaccio e la neve, un terreno nuovo e molto diverso dal deserto a cui sono abituato, ed era una delle cose che volevo ottenere da questa competizione. La Baja Russia Northern Forest è una gara incredibile per i percorsi, per gli ambienti e per l’ottima organizzazione. Torneremo.”“



Sperimentare è il modo migliore per crescere come pilota e come persona.” Con questo spirito il forlivese Andrea Schiumarini è pronto per la nuova stagione sportiva 2021, che lo porterà su un terreno per lui completamente nuovo, quello ghiacciato della Baja Russia Northern Forest di San Pietroburgo in programma dal 4 al 7 febbraio.
Un cambio di registro per il pilota romagnolo che dopo due Dakar consecutive (2019 e 2020) ha deciso di sperimentare per la prima volta il ghiaccio e la neve della fredda regione di Leningrado, in Russia.

 

Aver concluso due Dakar”, dichiara Schiumarini, “è stato un traguardo importante per la mia carriera. A gennaio avevamo in calendario la partecipazione all’Africa Eco Race 2021, poi annullata per l’emergenza sanitaria, così con il mio team abbiamo pensato ad un nuovo programma. Cambiare completamente tipologia di gara mi è sembrato un modo perfetto per fare una nuova esperienza. La Baja Russia Northern Forest sarà un momento per sperimentare e quindi per crescere.”

 

 

A navigare Schiumarini per l’appuntamento in Russia sarà un altro dakariano, il pilota di moto Jacopo Cerutti, alla sua prima esperienza in auto.
Trentuno anni, nato a Lecco, Cerutti è 5 volte Campione Italiano Assoluto Motorally ed è stato presente a ben 5 edizioni della Dakar, concludendone tre, dove ha conquistato anche un 12° posto in classifica. Prima di passare ai Rally ha corso nell’Enduro vincendo un Campionato Europeo nel 2014 e 3 Campionati Italiani Senior, partecipando anche a 4 “Six Days” di Enduro.


Per me è un’esperienza completamente nuova”, dichiara Cerutti, “non ho mai navigato su un’auto da corsa e penso sia abbastanza simile alla moto. Almeno lo spero (sorride n.d.r.). Certamente dovrò imparare qualche automatismo ma sono sicuro che ci divertiremo tanto. Per una volta potrò concentrarmi esclusivamente sulla navigazione.”

Sono molto contento di poter condividere questa esperienza con Jacopo”, conclude Schiumarini, “non abbiamo mai corso insieme, ma lui è un professionista e un dakariano come me. Sono certo che ci sarà una bella intesa tra noi”.

 

Mitsubishi Pajero WRC + preparato da R Team.



Andrea Schiumarini sarà alla guida del Mitsubishi Pajero WRC+ preparato anche per questo appuntamento da R Team che, dopo la Dakar 2020, ha apportato migliorie legate alla meccanica del veicolo, in particolar modo sulle sospensioni posteriori e sull’elettronica attraverso una centralina in grado di erogare maggior potenza (265cv).
Per la Baja Russia verranno montate gomme chiodate per via del fondo stradale di neve ghiacciata.

Rally Cross Country Baja Russia Northern Forest.
Nata nel 2003 la Baja Russia Northern Forest si svolgerà nella regione di Leningrado dal 4 al 7 febbraio ed è l’evento di apertura del Campionato del Mondo Cross Country Bajas FIA.
Dopo una prima giornata di controllo dei veicoli, da venerdì a domenica, i 450 km di prove speciali porteranno i team sulle strade affascinanti delle foreste della Regione di Leningrado, a pochi chilometri da San Pietroburgo.
Una competizione relativamente giovane che ha però attirato l’attenzione di diversi piloti famosi come Christian Lavieille e Dominique Housieaux nel 2007. Nel 2018 a salire il podio della Baja Russia sarà il dakariano Nasser AL-ATTIYAH, in coppia con Mathieu BAUMEL.
Per questa edizione 2021 della Baja Russia il pilota da battere è sicuramente il russo Vladimir Vasilyev.
Il quartier generale della Baja Russia Northern Forest sarà il complesso Igora Drive, un impianto di circuiti moderno e di recente costruzione che vanta un circuito FIA ed una serie di piste per rally, karting e motocross.



Clima continentale e foresta boreale.
La Regione di Leningrado, denominata anche oblast', è una sezione della Russia nordoccidentale che occupa l'intera fascia costiera baltica. Il clima è tendenzialmente continentale e nei mesi invernale gli influssi atlantici possono portare anche rialzi termici, ma le temperature medie sono di circa -8° C. Solo in occasioni straordinarie le perturbazioni artiche possono lambire la zona con temperature che scendono a -35° C. Il territorio della Regione di Leningrado è tipico della taiga, la foresta boreale composta prevalentemente da conifere (pini e abeti) e betulle.

 

 

Partner Eventi4x4