Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Stefano Marrini con Qatar alla Dakar 2017

Stefano Marrini esce allo scoperto e presenta la sua quarta partecipazione alla maratona delle maratone a motore. Molte le novità per questa edizione, a cominciare dalla vettura utilizzata.
Lunghissimo il periodo di fedeltà al marchio Mitsubishi iniziato da Stefano Marrini nel Campionato Italiano Rally 1999 e proseguito portando in gara una dopo l'altra praticamente tutte le evoluzioni della Lancer. Alcune stagioni ad alto livello nel WRC, poi il Campionato Tahilandese nel 2010 e nel 2012 la prima esperienza alla Dakar su Mitsubishi Pajero, replicata poi nel 2015 e nel 2016. Auto Ralliart preparata al top per i raid la Pajero, ma che ormai cominciava ad accusare l'età, sia in termini di prestazione che di affidabilità.
"Dopo il ritiro prematuro al SeaLine Rally Raid in Qatar la scorsa Estate" - racconta Marrini - "ho capito che bisognava voltare pagina. Mi sono guardato attorno e la scelta è caduta su un mezzo che promette bene, almeno sulla carta."
Il mezzo in questione è una nuovissima Toyota Land Cruiser 200, motore 8V 4.5 twin turbo, schierata in categoria T2. "Pur se non siamo mai riusciti a raccogliere grandi soddisfazioni insieme, rimango affezionato alla mia Pajero, che mi ricorda comunque la follia della mia prima Dakar. Quest'anno sono anche riuscito a rispolverare la mia Lancer al Qatar rally, sono cresciuto con il marchio Mitsubishi che mi ha dato tanto ma avevo davvero voglia di addentrarmi in un'avventura totalmente nuova. Ed eccoci qua."

 

 

Un nuovo mezzo che, dicevamo, promette bene ... sulla carta, dato che in questi giorni si stanno ultimando gli ultimi lavori di preparazione prima della partenza per il Sud America. "Siamo partiti da zero con una vettura nuova e l'insostituibile Giuseppe Fanetti sta chiudendo in maniera febbrile l'allestimento della vettura. Il 25 Novembre dobbiamo imbarcarla a la Havre, in Francia. A livello di ... maratona, le nostre Dakar iniziano sempre molte settimane prima dello start vero e proprio."
Ma le novità 2017 non si limitano alla nuova vettura. Grazie ad una lunga amicizia iniziata ai tempi delle stagioni in WRC, Stefano Marrini ha instaurato nel tempo una proficua collaborazione con il "principe" della Dakar Nasser Al-Attiyah. Amicizia consolidata negli ultimi anni e sfociata in varie collaborazioni sportive ed interscambi commerciali. Alla Dakar 2017 anche sulla nuova Toyota di Marrini si farà notare il brand Qatar, nell'ambito di un progetto di promozione di un territorio fertile di opportunità e iniziative sportive. "Quest'anno anch'io come Nasser sarò al via in Toyota, anche se ovviamente non oso minimamente paragonarmi a lui sul piano dei risultati. Lui non ha bisogno di presentazioni grazie all'albo d'oro che può vantare alla Dakar, nel mondiale rally e alle Olimpiadi. Un personaggio che passa con disinvoltura da un raid ad un rally, da un oro olimpico con la carabina a una galoppata o una sgambata in MTB. Io continuo a correre in auto per puro divertimento, ma appena posso cerco anch’io di tenermi in forma e vado continuamente a caccia dei miei limiti. Oltre alla partecipazione alla Dakar del Gennaio scorso, al SeaLine rally raid e al Qatar Rally, quest'anno ho all'attivo molte uscite impegnative sulle due ruote, sia nella mia Toscana che all’estero. Su tutte ricordo le due maratone massacranti in Israele e sull'Himalaya. Oltre alla passione per i motori, Nasser ed io condividiamo la passione per lo sport a 360° e per le sfide in genere. Da qualche tempo Nasser e il suo copilota Mattheu sono anche testimonial Atakama e appena riusciamo a collimare una pausa tra i nostri vari impegni di lavoro ci troviamo spesso in Qatar, per qualche chilometro di guida sulle dune o per qualche intensa pedalata insieme."

 

Mercoledì 16 Novembre 2016 la presentazione del "Team Marrini" per la Dakar 2017, appuntamento alle 11:00 in piazza Libertà ad Arezzo. Oltre a Stefano Marrini ovviamente ci sarà il copilota Stefano Rossi, presenza preziosa impegnata nella logistica e nella promozione dell'intera operazione con la sua Rossi Eventi 4x4. Interverranno anche l'Assessore allo Sport del Comune di Arezzo Lucia Tanti e l'Assessore al Turismo Marcello Comanducci. Poi nei prossimi giorni continueranno i preparativi tecnici ed organizzativi con la definizione degli ultimi dettagli prima della partenza per il Sud America.

 

Stefano Marrini
@stefanomarrini.pilota

    

Partner Eventi4x4