Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Pronti, partenza, via... La Dakar 2017 entra nel vivo!

Si è fatta attendere e desiderare e, finalmente, è arrivata. Inizia oggi l'avventura del Team Marrini alla Dakar 2017 con la prima tappa: Asunción/Resistencia.
Questi gli stage che Stefano Rossié e Stefano Marrini (Team #381) vivranno dal 2 al 14 gennaio:
2 Gennaio, 1ª tappa : Asunción/Resistencia
454 km di trasferimento e solo 39 km di prova speciale su fondo sabbioso e piuttosto dissestato. Un aperitivo che sulla carta non sembra essere troppo impegnativo, ma che non sarà assolutamente da sottovalutare considerati anche i diluvi che si sono abbattuti in zona nelle ultime ore.
3 Gennaio, 2ª tappa : Resistencia/San Miguel de Tucuman
803 km di trasferimento e 275 km di prova. Entreremo in Argentina con una prova speciale inedita disegnata da Marc Coma nella regione del Gran Chaco. Un territorio che, dalle sue parole, dovrebbe ricordare la Dakar africana, con molta polvere e temperature elevate.
4 Gennaio, 3ª tappa : San Miguel de Tucuman/San Salvador de Jujuy
780 km, 364 km di prova speciale. Una tappa Argentina ormai classica della Dakar sudamericana. Una prova speciale completa e impegnativa, con presenza alternata di sabbia, fondo compatto e qualche fuori pista con passaggi su fiumi in secca che però potrebbero rivelarsi guadi impegnativi come accaduto 12 mesi fa. Si comincerà anche a salire di altitudine.
5 Gennaio, 4ª tappa : San Salvador de Jujuy/Tupiza
521 km, 416 km di prova speciale. Entreremo in Bolivia per continuare a salire, con picchi oltre 3.000 metri di altitudine.
6 Gennaio, 5ª tappa : Tupiza/Oruro
692 km, 447 km di prova speciale. Per i superstiti questa sarà una tappa oltremodo cazzuta. Molta la navigazione prevista sulle infide sabbie Boliviane, che inizieranno a fare selezione.
7 Gennaio, 6ª tappa : Oruro/La Paz
786 km, 527 km di prova speciale. Altra tappa estremamente impegnativa, la più lunga dell’edizione 2017. Incontreremo tutte le tipologie di fondo immaginabili prima di affrontare una sezione di tracciato inedita. Finale su dune e piste impegnative costeggiando il lago Titikaka. Probabilmente più di un concorrente raggiungerà il bivacco a notte fonda, se non all’alba. L’importante sarà comunque arrivare per potersi ricaricare (per modo di dire) con la giornata di riposo.
8 Gennaio, La Paz - Giornata di riposo

 

9 Gennaio, 7ª tappa : La Paz/Uyuni
622 km, 322 km di prova speciale. Prima parte dell’unica tappa “Marathon” prevista per quest’anno. Sabbia, sabbia e ancora sabbia prima di arrivare al bivacco di Uyuni, dove sarà vietata l’assistenza esterna sulle vetture: Stefano ed io dovremo arrangiarci per sistemare la nostra Toyota per il giorno dopo.
10 Gennaio, 8ª tappa : Uyuni/Salta
892 km, 492 km di prova speciale. Per la seconda parte della tappa Marathon lasceremo la Bolivia e rientreremo in Argentina, ma restando in altitudine e affrontando ancora un fondo prevalentemente sabbioso su paesaggi “lunari”. Le location dei bivacchi sono nomi conosciuti, ma il tracciato della prova è inedito.
11 Gennaio, 9ª tappa : Salta/Chilecito
977 km, 406 km di prova speciale. Difficile prevedere quale sarà la tappa più impegnativa di quest’anno, ma questa promette bene soprattutto per Stefano il mio copilota. Difatti, oltre che la lunghezza sarà determinante la navigazione in questa giornata dove è previsto un ordine di partenza con camion, truck, moto e quad mescolati assieme e determinato sulla base della classifica provvisoria.
12 Gennaio, 10ª tappa : Chilecito/San Juan
751 km, 449 km di prova speciale. Molto fuoripista e piste ricavate su fondi di fiumi in secca per l’ultimo impegno lungo della Dakar 2017.
13 Gennaio, 11ª tappa : San Juan/Rio Cuarto
759 km, 292 km di prova speciale. Ultimo passaggio impegnativo della gara, percorso in gran parte sulla cordigliera di Cordoba.
14 Gennaio, 12ª tappa : Rio Cuarto/Buenos Aires
786 km, 64km di prova speciale. La Dakar si chiuderà com’era cominciata, con una prova speciale relativamente breve. Una particolarità: la prova partirà e arriverà in prossimità del bivacco, così da poter permettere ai vari team di poter anticipare i festeggiamenti assieme a tutti gli equipaggi superstiti. Attenzione però, che al traguardo finale mancheranno comunque ben 700 km di trasferimento verso la capitale Argentina!

Per gli aggiornamenti live di Stefano Rossi e del Team Marrini alla Dakar 2017 seguite la pagina facebook www.facebook.com/RossiEventi4x4!

Disponibile anche il live tracking sul sito ufficiale www.dakar.com. Vi ricordiamo i servizi e gli highlights quotidiani da oggi, ogni giorno alle 21:00 su Nuvolari (canale 61 del digitale terrestre) e alle 23:00 su Eurosport (canale 210 di SKY oppure WebApp dedicata). Da quest'anno inoltre anche la rinnovata RedBull TV è accreditata Dakar e trasmetterà collegamenti e servizi giornalieri tramite la sua piattaforma usufruibile via web, smart TV e App Android. Maggiori informazioni direttamente su www.redbull.tv

Un ringraziamento a tutti i nostri sponsor per il prezioso sostegno. Un ringraziamento particolare oggi va a VALDICHIANA OUTLET VILLAGE, che ha voluto rendere nota la propria sponsorship a Stefano Rossi con il COMUNICATO che inviamo in allegato.

Di seguito un estratto del comunicato con le dichiarazioni dei portavoce Valdichiana Outlet Village:
Un team aretino non poteva non essere sostenuto dal Valdichiana Outlet Village” - ha annunciato il Center Manager Riccardo Lucchetti - “Abbiamo voluto fare la nostra parte in questa straordinaria avventura, tanto da portare il nostro territorio, attraverso il logo Valdichiana Outlet Village fino in Sud America: campeggerà non solo sulla Toyota e sul truck, ma anche su tuta e casco di Stefano Rossi in partenza da Asuncion.”
Questa raid marathon” – aggiunge Veronica Castelli, Marketing Manager Valdichiana Outlet Villageverrà da noi seguita quotidianamente attraverso la pagina FB Valdichiana Outlet sulla quale pubblicheremo in tempo reale le notizie fresche di fuso orario in arrivo da oltre oceano, seguiteci! Sarà un’emozione unica seguire la gara, non solo per noi, ma anche per il territorio. Il legame con la Dakar non terminerà il 14 gennaio, data di chiusura della gara, ma proseguirà per tutto il 2017 con una sorpresa nell’outlet per tutti gli appassionati di “deserto e motori”, probabilmente a fine primavera, in collaborazione con la Fondazione Fabrizio Meoni, l’indimenticato plurivincitore castiglionese della Dakar.”

A presto con nuovi aggiornamenti!

Rossi Eventi 4x4

Partner Eventi4x4