Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

KAMAZ CERCHERA' DI ESTENDERE L'EGEMONIA NELLA CATEGORIA CAMION

- 18 dei 22 titoli in palio dal 1996 sono andati a Kamaz, che lo scorso gennaio si è addirittura assicurato il podio in blocco. I quattro camion russi sulla linea di partenza della 44a edizione a Jeddah ospiteranno altrettanti contendenti per la vittoria, tra cui il campione 2021 Dmitry Sotnikov ed Eduard Nikolaev, che è tornato per altro dopo quattro vittorie in gara.

 

 

- Tuttavia, outsider come il clan ceco, con Martin Macík e Aleš Loprais, e l'armata olandese, con Martin van den Brink e Hans Stacey, metteranno alla prova i grandi favoriti.
Per quanto Vladimir Chagin sia bravo a nascondere le sue emozioni, la sua unica preoccupazione, se c'è, è quella di capire come mantenere il suo posto in cima alla classifica dei record di categoria camion, con sette vittorie tra il 2000 e il 2011. A parte questo, i problemi di gestione sono inesistenti a Kamaz. L'albo d'onore la dice lunga sul successo di questo modello. Tre dei quattro piloti scelti per rappresentare il marchio con il cavallo d'argento sanno già cosa si prova a vincere la Dakar: il campione in carica Dmitry Sotnikov, il più giovane a 36 anni, il veterano Andrey Karginov, che ha assaporato la gloria nel 2014 e nel 2020 e lo "Zar", Eduard Nikolaev, che fa il suo ritorno dopo aver conquistato un quarto titolo nel 2019. Il quarto camion blu è stato consegnato in mani sicure ad Anton Shibalov, arrivato secondo nelle ultime due edizioni della Dakar dopo aver terminato su ogni gradino del podio nel Silk Way Rally. La squadra sembra destinata a soddisfare le aspettative di Chagin dopo che il loro capo ha dato a Sotnikov e Nikolaev l'onore di guidare l'ultima versione della sua macchina snella e vincente, ribattezzata "K5".

 

Il podio tutto russo dello scorso anno a Jeddah non ha messo a tacere le ambizioni dei loro rivali, molti dei quali da allora hanno trovato nuovi motivi per credere nelle proprie possibilità. Martin Macík, ad esempio, ha sfiorato il podio lo scorso gennaio, la sua migliore prestazione finora: il 32enne incarna la tradizione ceca nella classe dakariana dei camion. Per la prima volta avrà un alleato nel team Big Shock Racing, ovvero Martin Šoltys (10° nel 2021). Ovviamente Aleš Loprais sventola anche la bandiera della Repubblica Ceca. Il nipote del sei volte vincitore Karel Loprais è ancora alla ricerca del trionfo mentre si avvia alla sua 15a Dakar come pilota. Un altro camion ceco potrebbe essere nella mischia per un posto sul podio, ma questo con un cileno al volante. Dopo essere arrivato nono nella sua prima incursione nella categoria camion, il due volte campione di quad Ignacio Casale sarà il portabandiera della Tatra Buggyra Racing.

 

 

Tuttavia, è improbabile che lo scontro tra russi e cechi metta in ombra le prestazioni dell'armata olandese, desiderosa di riprendersi dopo un 2021 poco brillante. Il loro asso, Martin van den Brink (ottavo), si è unito al Team De Rooy e correrà fianco a fianco con Janus van Kasteren e l'ex vincitore Hans Stacey. La loro immensa potenza sarà ancora maggiore una volta che Gerard de Rooy farà il suo ritorno. Il caposquadra si astiene fino al lancio del camion Iveco "elettrico", previsto per il 2023. Nell'ambito del piano "Dakar Future", sono stati proprio i Paesi Bassi a mettere in campo le prime iniziative nella categoria camion. Gert Huzing guiderà il camion ibrido del Riwald Dakar Team per il terzo anno consecutivo. La storica scuderia Hino, appuntamento fisso nella Dakar dai primi anni '90, è un'altro team che guarda al futuro, anche il suo leader, Teruhito Sugawara, gareggerà con un camion ibrido. Nel frattempo, le ambizioni di Gaussin sono un po' più lontane ma altrettanto reali. Il suo H2 Racing Truck alimentato a idrogeno farà il suo primo giro di prova su una parte del percorso.

 

News pressedakar@aso www.dakar.com 

foto @Gianna Vardanega - Eventi4x4 - ed.2020

Partner Eventi4x4