Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Sainz and Peterhansel nella JCW Buggy X-raid MINI

A gennaio 2020, il Rally Dakar inizia un nuovo capitolo: dopo dieci eventi in Sud America, l'iconica gara nel deserto si svolgerà per la prima volta in Arabia Saudita e per affrontare questa nuova sfida, X-raid conta sull'esperienza di Carlos Sainz (ESP) e Stéphane Peterhansel (FRA), che saranno al volante della MINI John Cooper Works ulteriormente sviluppata.

 

Esperienza maturata durante 15 vittorie nella Dakar
Sainz ha vinto la Dakar due volte in passato, più recentemente nel 2018. "El Matador" è una delle personalità più importanti nel rally ed ancora una volta brama di conquistare la vittoria del 2020. Prima di passare alle competizioni in fuoristrada, aveva già vinto il World Rally Championship in due occasioni (1990, 1992). L'uomo di Madrid può contare sul supporto del suo co-pilota Lucas Cruz (ESP).

 

 

Per Stéphane Peterhansel, la prossima Dakar sarà davvero speciale: sua moglie Andrea navigerà per lui in questa gara per la prima volta. La coppia ha vinto insieme l'Abu Dhabi Desert Challenge quest'anno oltre ad aver conquistato un secondo posto in Kazakistan. Pertanto, "i Peterhansels" hanno ancora la possibilità di ottenere la vittoria generale nella Coppa del mondo FIA per il Cross Country. Sono attualmente secondi in classifica, con nove punti di vantaggio.
 
Stéphane Peterhansel, per X-raid, ha ottenuto la prima vittoria Dakar nel 2012, al volante di una MINI ALL4 Racing e bissandosi l'anno successivo. In totale, "Mr. Dakar "ha vinto l'iconica gara del deserto 13 volte, sei di queste in moto e le restanti sette su quattro ruote.

 

 


Il percorso della Dakar 2020 porta i concorrenti in quasi tutta l'Arabia Saudita. La manifestazione inizia il 5 gennaio nel porto di Jeddah. Da lì, il percorso attraverserà il nord del paese fino alla capitale Riyadh, dove i team avranno una giornata di riposo. La seconda parte del raduno vedrà la carovana della Dakar dirigersi a sud, verso il cosiddetto "Empty Quarter". Il traguardo e la cerimonia sul podio si terranno ad Al Qiddia, una città a 40 chilometri da Riyad, il 17 gennaio.
 


Cooperazione con partner vecchi e nuovi
Oltre alla collaborazione con Red Bull, X-raid può contare anche sul supporto di altri partner. La decisione di spostare la Dakar dal Sud America alla penisola arabica è stata ben accolta. Ciò ha permesso a X-raid di accogliere a bordo un nuovo partner: il Regno del Bahrein ha concluso un accordo di cooperazione con il team e sarà rappresentato su entrambe le vetture e le tute da gara del team tedesco. Il Bahrein non è estraneo al settore automobilistico, essendo il primo paese del GCC ad ospitare una gara di Formula 1, il Regno continua a sostenere aziende innovative come X-raid.
 
Anche la catena di stazioni di servizio sudamericana Primax ha esteso la sponsorizzazione di X-raid, nonostante la Dakar si stia allontanando dal continente sudamericano. Carlos Gonzales Camargo (CEO di Primax S.A.) ha annunciato con orgoglio che “Primax continuerà la partnership con X-raid. Anche se la Dakar si sta trasferendo nella penisola araba, abbiamo deciso di supportare il Team e di estendere l'attivazione attorno ai piloti Stéphane Peterhansel e Carlos Sainz. ”
 

Modifiche al Buggy MINI JCW
In preparazione alla battaglia per la quinta vittoria della Dakar per X-raid, il team ha apportato ulteriori miglioramenti e sviluppi alla MINI JCW Buggy. Una modifica sviluppata da X-raid, che gli spettatori saranno in grado di riconoscere a prima vista, è la parte anteriore dell'auto più corta, questo dovrebbe rendere il buggy più facile da guidare e più veloce, in particolare nelle dune.
 
Sven Quandt
Con Carlos e Stéphane, abbiamo due piloti che non solo hanno molta esperienza, ma hanno anche molta familiarità con la MINI. Pertanto, dovremmo essere ben attrezzati per affrontare le sfide che ci attendono a gennaio. Lo stesso vale per la MINI John Cooper Works Buggy, che abbiamo continuamente sviluppato e testato nel corso della stagione. Siamo lieti di poter accogliere un nuovo partner della regione, il Regno del Bahrain. Il fatto che Primax continuerà a lavorare con noi è un chiaro segno di quanta consapevolezza positiva abbia avuto l'X-raid e la Dakar nelle precedenti edizioni della manifestazione.”

 

 

press.x-raid.de
Copyright © 2019 X-raid GmbH, All rights reserved

Partner Eventi4x4