Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
XTreme Plus: direzione Erfoud

 

Comunicato Stampa 4_2018

Gonzalez-Duple (#362) conquistano il miglior tempo per Xtreme+ in questa prima tappa del Rallye du Maroc classificandosi secondi di T3 nella generale provvisoria.

In programma per domani la prima boucle a Erfoud.

 

Erfoud, Marocco (5 Ottobre) – Cap Sud per questa prima tappa del Rallye du Maroc che, partita all’alba di questa mattina dalla città imperiale di Fès, ha visto i concorrenti raggiungere Erfoud, alle porte del deserto marocchino, dopo un settore selettivo diviso in due e una liaison di 322 km.

 

Nella giornata più lunga di tutta l’edizione del rally, i concorrenti hanno preso il via per affrontare i primi 130 km di trasferimento verso Boulmane, luogo di start della prima parte di SS del giorno. Tappa tecnica e molto navigata, questa special stage da Fès a Erfoud è stata caratterizzata (così come lo sarà tutto il rally) da due differenti percorsi realizzati per i piloti di moto/quad/SSV e di auto/camion che, per motivi di sicurezza, avranno ognuno la propria traccia da seguire.

 

Nello schieramento Xtreme+, fra gli SSV, il messicano Santiago Creel Garza Rios, su Polaris RZR 1000 Turbo, in coppia con il co-driver polacco Szymon Gospodarczyk, ha conquistato il traguardo finale in 4h24’27” staccando il suo miglior crono al WP4. Partito veloce, l’equipaggio #202 è stato purtroppo attardato alla linea di finish per la rottura del triangolo anteriore al suo Polaris: al km 11, durante il sorpasso di un altro veicolo, Garza Rios ha infatti urtato un grosso sasso a causa della scarsa visibilità dovuta alla polvere riuscendo però a riparare il danno e ripartire seppur con grande ritardo.

 

 

In categoria T3.1 ottimo risultato per il Team Xtreme Plus grazie a Vincent Gonzalez e Stephane Duple, su Polaris RZR 1000, autori di una bella manche che li ha portati a al traguardo di Erfoud in 3h19’55”, diciannovesimi nella generale assoluta provvisoria e secondi di categoria T3. In questa prima tappa del Rallye du Maroc, l’equipaggio svizzero-francese #362 ha dimostrato grinta e affiatamento, eccellenti qualità in vista di una sempre più probabile loro partecipazione alla Dakar in Perù.

 

Giornata difficile invece per l’attuale leader di Coppa del Mondo T3, lo spagnolo José Luis Pena Campos, che ha portato il Polaris #360 sulla linea di arrivo con un tempo di 3h37’21”: qualche noia fisica al navigatore Rafael Tornabell Cordoba ha reso infatti più complicata la prima giornata di gara in cui la navigazione nei due settori selettivi è stata tutt’altro che un gioco. L’equipaggio Xtreme+ si è comunque piazzato 23esimo nell’assoluta provvisoria e terzo di T3.

 

I britannici Graham Knight e David Watson (#363), dopo aver preso confidenza con il tracciato che da Fès si è snodato in direzione di Erfoud con un iniziale tracciato tecnico a cui sono seguite le prime dune, hanno completato la loro prova in 3h44’35” piazzando il Polaris RZR 1000 quinto di T3. Traguardo di tappa raggiunto in poco più di 4 ore per Marco Piana e Steven Griener, su Toyota KDJ120, in gara per fornire l’assistenza veloce ai 4 equipaggi Xtreme+.

 

 

Sabato 6 Ottobre, seconda manche del Rallye du Maroc con boucle attorno a Erfoud. Per gli SSV sono previsti 36 km di liaison e 281 di SS2 (317 km in totale) mentre per le auto i km di speciale saranno 329 (+ 36 di liaison).

 

Ufficio Stampa Team Xtreme Plus
Sonja Vietto Ramus
sonja.vietto@gmail.com
+ 39 333.3612248
www.xtremeplus.fr

 

 

 

ALTRI COMUNICATI DEL XTREME PLUS:

COMUNICATO 012018

COMUNICATO 022018

COMUNICATO 032018

COMUNICATO 042018

COMUNICATO 052018

COMUNICATO 062018

COMUNICATO 072018

Partner Eventi4x4