Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

Retromobile 2017

E’ uno dei saloni d’auto d’epoca più prestigiosi al mondo, appuntamento imperdibile per gli appassionati di vetture storiche. Da anni a fare da cornice a questa kermesse internazionale è l’Expo Porte de Versailles, il più grande parco esposizioni situato nel cuore di una capitale europea (venne creato nel 1923 per la Fiera di Parigi) che per 5 giorni - quest’anno dall’8 al 12 Febbraio - ospita splendidi esemplari a 2 e 4 ruote (ma anche a 3 e 6) che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale in tutte le sue declinazioni, dal settore sportivo a quello extra lusso. « La storia dell’automobile è costellata di storie di uomini: sono loro che hanno fatto dell’auto ciò che è oggi e Rétromobile, attraverso le sue esposizioni annuali, vuole rendere omaggio proprio all’uomo – commenta François Melcion, direttore del salone franceseUn tributo a un’avvincente avventura da sempre legata al genio creativo e artistico di chi l’ha concepita e progettata ». In tre padiglioni dell’expo parigino, intenditori di marchi eccellenti assieme a collezionisti e semplici curiosi hanno potuto ammirare da vicino automobili da museo e i più fortunati persino portarsi a casa alcuni pezzi storici grazie a vendite all’asta (con una Dino Berlinetta del 1965 venduta a quasi 4 milioni e 400 mila Euro). Con le loro livree impeccabili una Delage D8 Figoni e una Peugeot Type 3 oltre che una delle 5 spiritose « voitures bouteilles » Daimler TL30 hanno attirato l’attenzione di tanti gentleman driver così come la Delage 1500 Grand Prix azzurra e le più recenti « regine dei rallyes » Gruppo B hanno infiammato gli animi degli sportivi. Ai flash dei fotografi e agli appassionati del più celebre agente segreto al mondo non è sfuggita l’Aston Martin DB5 del 1964 (guidata da Sean Connery nei film 007 Goldfinger e 007 Thunderball); a noi, con cuore a trazione integrale, lo stand Jaguar Land Rover Classic ha affascinato perchè il marchio britannico è tornato a Rétromobile per promuovere, fra l’altro, le attività di restauro e di fabbricazione di accessori originali. Dall’anno scorso negli ateliers storici di Browns Lane per Jaguar e nelle nuove installazioni di Solihull per Land Rover, la divisione Classic del prestigioso brand ha riproposto come obbiettivo quello di ridonare lucentezza e splendore del primo giorno ai vecchi modelli, che si tratti di una Type E o di una Range Rover di prima generazione. Land Rover in scala, dai piccoli 1:43 ricercati dai collezionisti di modellini sino a quelli con carrozzeria in ABS e motore monocilindrico a 4 tempi per i piloti in erba, hanno fatto bella mostra di sé fra i numerosi stand di questa edizione dell’Expo che ha riportato numeri straordinari: più di 500 veicoli esposti, 500 espositori, 120 clubs e 45 artisti riuniti nella « Galleria dell’Arte Automobilistica » affiancati da numerose animazioni esclusive.

 

Qualche curiosità fra i padiglioni della 42^ edizione di Rétrombile? Gli ultimi due esemplari ormai ultra centenari dei primi blindati francesi (Schneider e Saint Chamond) impiegati sui campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale; l’unico prototipo esistente di Chausson CHS, testimone dell’epoca industriale ritrovato in occasione di una vendita all’asta a Silverstone nel 2012; la coupé tre quarti di Louis Pasteur; la moto Perreaux del 1871 totalmente made in France; la monoposto 500 F2 più titolata della storia di casa Maranello con 14 vittorie su 15 partenze. E poi ancora la 4 ruote motrici Fardier alimentata da un bicilindrico Citroen raffreddato ad aria; la Renault 5 Turbo di Jean Ragnotti vincitrice al Tour de Corse nel 1982; la Cadillac serie 62 cabriolet del 1953 della rock star Johnny Hallyday. L’appuntamento per il 2018 è dal 7 all’11 Febbraio, sempre « nella ville lumiere ». Le auto antiche hanno sempre un futuro.

 

 

Un ringraziamento a Thello, giovane società nata come joint venture fra il gruppo Ferrovie dello Stato Italiano e Veolia Transport Rail SAS per la gestione del servizio di traporto ferroviario fra Italia e Francia. Per raggiungere la capitale francese è stata utilizzata la tratta EuroNight Venezia (Santa Lucia) - Parigi (Gare de Lyon). Per info su tratte (anche l’EuroCity Marsiglia-Milano) e tariffe www.thello.com

 

Testo e foto

Sonja Vietto Ramus 

Partner Eventi4x4