Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Raduno Internazionale Fuoristrada città di Gradisca

Il raduno internazionale 4x4 Città di Gradisca continua ad essere il punto di riferimento per gli amanti dell’off-road, sia turistico che impegnativo. Nella sua 31^ edizione, non solo ha confermato i grandi numeri che l’hanno sempre contraddistinto ma anzi ha avuto un significante +18% di equipaggi iscritti raggiungendo quota 624, vale a dire oltre 1.500 partecipanti.

 

Di questo importante dato, non si fregiano solo gli organizzatori del G.F.I. Alpe Adria, ma anche l’intero settore turistico alberghiero e di supporto logistico trae linfa vitale per le proprie attività. Domenica 6 dicembre è stata nuovamente una calorosa festa per tanti appassionati di off-road arrivati in Friuli Venezia Giulia da ogni parte d’Italia e dalla Mitteleuropa: Austria, Germania, Svizzera, Cèchia, Croazia, Liechtenstein, Russia, Slovenia.

 

 

La pacifica invasione della cittadina isontina è iniziata nel primo pomeriggio del sabato quando moltissimi fuoristradisti hanno parcheggiato il loro 4x4 nell’ampia piazza centrale per poter essere tra i primi alla partenza. Semaforo verde alle 08.00. Prime a partire le Jeep, sponsor ufficiale assieme a Michelin e Mobil1; quindi, veniva il gran momento per tutti gli altri che si facevano immortalare nel servizio fotografico sulla rampa assieme all’”Omino” Michelin e a Elisa Caposassi, miss Friuli Venezia Giulia 2015. Il lungo serpentone dei 4x4 iniziava a dividersi dopo pochi chilometri quando il percorso turistico prendeva la direzione nord verso il Collio, le Valli del Natisone, Judrio e la Slovenija; come tradizione del Gradisca, la maggioranza degli equipaggi optava invece per la discesa dei torrenti ghiaiosi, quasi totalmente in secca.

 

I guadi in questa edizione non erano profondi come gli anni precedenti per la mancanza di pioggia nei giorni precedenti l’evento ma questo fatto ha permesso di attraversarne uno, sul Judrio tra le località di Brazzano e Visinale che era stato precluso negli anni precedenti per l’eccessiva profondità. La parte finale del percorso prevedera i saliscendi sulle colline del Collio, in mezzo a vigneti e strette mulattiere, piuttosto impegnative, dove a non tutti i 4x4 era consentito di passare in base alle proprie dimensioni. Come consuetudine del raduno di Gradisca, diverse erano le soste ristoro; si iniziava con la colazione in piazza a fianco della rampa di partenza; quindi, seguivano i ristori alla Toretta (1 erre) di Tapogliano, da De Cecco a Buttrio, presso Solder a Corno di Rosazzo, al Granatiere a Scriò di Dolegna del Collio ed infine in località Russiz Superiore a Capriva del Friuli. Per il percorso turistico vi era anche una sosta ristoro a San Leonardo. Quando iniziava a far buio, i 4x4 sono stati indirizzati verso l’arrivo, non prima di aver percorso alcuni pistini ricavati nella golena del fiume Isonzo. All’arrivo vi era per tutti la consegna della foto di partenza e della targa ricordo. Alle 18.45, nella sala teatrale Bergamas, le premiazioni chiudevano la giornata off-road. Quale club italiano più numeroso con 14 equipaggi l’”Udine 4x4” vinceva il trofeo Jeep consegnato da Emiliano Usai di Jeep Italia; seguivano “le Jene 4x4” con 10 equipaggi a cui andava il trofeo Michelin presente a Gradisca con Fabio Merone; terzi i “Jeeper.it” vincitori del Trofeo Mobil-Lubriservice. Tra i club stranieri, il primo posto veniva vinto, con 10 equipaggi partecipanti, dal gruppo tedesco Geländewagenfreunde. Al secondo posto a pari merito gli autstrici del 4x4-Hilfe e i tedeschi dell’“off road freunde”.

 

Sponsor ufficiali della manifestazione sono stati: Jeep, Michelin e Mobil 1; presenti anche i marchi Lubriservice, Fiorese Group, Dentesano, Euro4x4parts, Cassa Rurale ed Artigiana di Lucinico Farra e Capriva, Garmin tramite Fuoristradainvideo, Off Road  ZC 4x4, Elicar, Avis, nonché quelli istituzionali come Regione Friuli Venezia Giulia, FPrepotto, ondazione Carigo, Turismo FVG, Province di Gorizia e di Udine, nonché i Comuni di Buttrio, Capriva del Friuli, Cividale del Friuli, Cormòns, Dolegna del Collio, Gradisca d’Isonzo, Manzano, Medea, Mossa, Premariacco, Remanzacco, San Giovanni al Natisone, San Floriano del Collio-Občina Števerjan, San Vito al Torre, Stregna e Trivignano Udinese.

Se si sommano i 624 fuoristrada di questa edizione con tutti quelli delle precedenti, il totale degli equipaggi che possono dire, a Gradisca c’ero anch’io, raggiunge l’importante cifra di 16.962 fuoristrada, un evento che rimarrà per sempre negli annali del 4x4.

Foto di Federico Grattoni

Si ringrazia per l’attenzione.
Tiziano Godeas
G.F.I. Alpe Adria off-road
Presidente
cell. 347-5384222

Partner Eventi4x4