Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Italian Baja 2015 - Settore TD

Lunedì 29/06/2015
Il mio tono vocale è ancora molto roco ma sulla tastiera non serve, per cui eccomi qui a ringraziare infinitamente tutti i ragazzi/e che ci hanno dato l'annuale preziosissimo supporto in qualità di Commissari di percorso all'Italian Baja 2015 settore TD (Cosa-San Martino).

 

Quest'anno il tratto a noi assegnato è stato il più lungo in assoluto tant'è che abbiamo dovuto impegnare tutto lo staff di 2 capi-settore: la squadra J.E.S. dei Jeepers e quella degli Svalvolati 4x4 capitanati da Alessio, a quest'ultimi un doveroso ringraziamento per la preziosa collaborazione logistica, l'interessamento per l'allestimento dell'ormai mitico bivacco e per l'aiuto nella pulizia del percorso a fine gara.

Ringraziamo lo "zoccolo duro" del gruppo assistenza JES che ogni anno conferma il proprio impegno per le tre intense giornate: Alex sempre presente sul percorso ( grazie anche per l'ottimo pentolone di sugo per tutti), Christian che nonostante l'impegno nel concerto serale tenuto presso la fiera è riuscito ad essere puntuale alla propria postazione, Luca che oltre alla puntualità si sobbarca il trasporto e l'allestimento dello stop/start, Paolo che nonostante gli impegni lavorativi ci supporta immancabilmente ogni anno con tutta la sua famiglia al seguito, Federico che come un cane da tartufi sa rintracciare qualsiasi equipaggio a motore spento nelle più impervie zone del tracciato, Harry che pur di aiutarci ogni anno si presenta con o senza 4x4, Kekko e Nicola che non mancano mai di essere presenti sia logisticamente e sia con l'ottimo vino di cantina che allieta le nostre serate al bivacco, il duo Ugo-Andrea che oltre ad essere ligi commissari ci documentano l'evento con stupendi scatti, poi new entry il simpaticissimo gruppo dei Malgalivi trainati e capitanati quest'anno da Daniele che ringraziamo per l'attenzione prestata in postazione e nelle pronte comunicazioni alla base.

 

Le nostre mitiche 3 giornate iniziano il giovedì sera con il ritiro di tutta l'attrezzatura necessaria, chi con carrello e chi con solo il 4x4 parte la sera dalla Fiera stipato di balise, picchetti, gazzebi, fettucce, nonché viveri. Il mattino del venerdì di buonora si comincia con l'allestimento del bivacco e del tracciato armati di mazze e road-book alla mano, a mezzogiorno dev'essere tutto pronto per passare all'assistenza del prologo, ma quest'anno il percorso era tanto lungo qualcuno fa notte inoltrata per chiudere il cerchio del circuito e l'ultima ricognizione verificando che tutte le note corrispondano perfettamente.

 

Il prologo si rivela come sempre insidioso in alcuni punti e ciliegina sulla torta quest'anno la fanno i due mezzi più pesanti del Baja, un guasto al motore li trattiene in un guado e la nostra cena delle 19.00 passa in secondo piano, ben 3 fuoristrada per toglierli d'impaccio e finalmente ore 21.30 si mangia! La serata al bivacco è fantastica sotto le stelle in ottima compagnia, la stanchezza inizia a farsi sentire ma l'entusiasmo è tanto che nessuno parla di sonno fino all'una. Un ultimo scambio di buonanotte attorno al fuoco e poi solo il rumore delle zip.

 

 

La mia sveglia del sabato segna le 4,30 (serve picchettare le ultime balise del tracciato arrivate dal prologo del giorno prima) e zitta zitta piano piano mi avvio con la mia fida snowball lungo la distesa del greto per gli ultimi ritocchi, l'alba è unica e promettente, mi fermo ad ammirare il panorama e... sì sarà sicuramente una grande giornata!
Ad inaugurare il tracciato sabato mattina è Nasser Al-Attiyah, un attimo col fiato sospeso per quel tratto che ho dovuto ricreare causa allagamento, ma è stato solo un attimo tanto era veloce, sicuro e spedito fra le balise... evvai Grande !!! Salto di gioia!
Confesso che le due giornate campali del sabato e della domenica ci hanno messo a dura prova quest'anno, non è stato facile unire due squadre di assistenza abituate ad essere indipendenti, ognuna con uno stile proprio di muoversi, ma l'amicizia , la passione e il cameratismo hanno vinto su tutto e anche se dura ce l'abbiamo fatta!
Io e Claudio ringraziamo infinitamente tutto il gruppo in assistenza e vi diamo appuntamento a breve ad un immancabile serata di ringraziamento, questa volta però con le gambe sotto ad un tavolo egregiamente imbandito, serviti e riveriti!

 

Questo in breve per raccontare ciò che si vive da dietro le quinte, un impegno non indifferente e faticoso per un week end, ma siamo sportivi e ci onora sapere che i migliori campioni del mondo del Cross Country Rally apprezzano ogni anno di più l'Italian Baja, un evento mondiale che centra appieno l'obbiettivo principale della Regione Friuli Venezia Giulia in fatto di valorizzazione turistica del nostro territorio.
Noi ci diamo appuntamento a breve per festeggiare e a tutti gli altri un arrivederci alla prossima edizione dell'Italian Baja 2016!

 

In gallery le foto scattate da Ugo e Andrea per Eventi4x4.it
Classifiche su www.italianbaja.it

Gianna e Claudio (Settore TD Cosa)

Altri articoli sulla gara: 

- Al-Attiyah e il suo successo italiano con la Mini All4 racing

- R-Team conquista l'Italian Baja con Borsoi e continua la scalata mondiale con Al-Thani

- News Italian Baja 2015

Partner Eventi4x4