Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Hail Rally 2015

Un rally davvero interessante quello appena svoltosi ad Hail, in Saudi Arabia, competizione che ha visto il predominio sin dalle prime battute del locale Yazeed Al Rajhi alla guida di un potentissimo Hummer proveniente dalla scuderia del californiano Robby Gordon.

Ovviamente la gara non ha avuto storia grazie al predominio del mezzo meccanico, però abbiamo avuto l’opportunità di osservare quali veicoli fossero schierati alla partenza, molto differenti da quelli che siamo abituati a vedere nel mondiale FIA, infatti in questa competizione non esistevano bride di restrizione, regolamenti tecnici troppo complicati da applicare, etc… così abbiamo potuto assistere ad un Rally ove la potenza degli enormi motori (quasi tutti ad otto cilindri) non è imbrigliata ed il divertimento per i partecipanti e per il pubblico non è davvero mancato.

 

 

Ottima l’organizzazione della SAMF (la federazione motoristica saudita) che ha schierato per organizzare questo rally, una squadra di giovani piloti ed ex piloti, i quali hanno lavorato sapientemente per portare a termine un encomiabile lavoro di organizzazione, sotto l’attenta guida dei fratelli Mutabagani, coaudiuvati da massicce forze militari che hanno appoggiato il rally con centinaia di mezzi terrestri ed aerei.

 

Venendo alla competizione sportiva, è doveroso sottolineare che è stata ampiamente rispettata la formula “baja”, con un primo giorno di verifiche, poi un giorno per il prologo e due tappe nel deserto, per un totale di 800km di gara.

 

Un’idea molto bella è stata la logistica, infatti, sempre molto ben curato ogni dettaglio nel quartiere fieristico di Hail, mentre le verifiche tecniche sono state realizzate all’interno di uno dei laboratori della scuola superiori di ingegneria, dove oltre ai tecnici commissari dell’organizzazione, anche tutti gli studenti sono stati coinvolti, con visite guidate per poter comprendere come si debba lavorare su un veicolo da gara e far comprendere ai futuri ingegneri e tecnici quali siano le basi di sviluppo.

 

Dal punto di vista corsaiolo, come dicevamo, il predominio dell’Hammer è stato incontrastabile, però alle sue spalle si sono avvicendati nei tre giorni di gara diversi piloti (sempre arabi) che si sono giocati il secondo ed il terzo posto, principalmente alla guida di Nissan Patrol e di Toyota pick up e la battaglia tra questi concorrenti è stata davvero avvincente, dato anche il tipo di terreno su cui si correva il rally, ovvero quasi prevalentemente su sabbia, dove le “piantate” ed i capottamenti non sono davvero mancati per rendere ancora più avvincente la competizione. La parte certamente più spettacolare per noi è stata però la presenza di pubblico lungo il percorso, infatti all’interno delle prove speciali, migliaia di fuoristrada si accalcavano ed i loro occupanti facevano il tifo per i loro beniamini. Il numero degli spettatori in 4x4 era così elevato che la polizia ha avuto un gran lavoro per tenere lontani i tifosi dal tracciato di gara, uno spettacolo davvero impressionante, considerando che ogni duna era costellata da così tanti 4x4 che alle nostre latitudini costituirebbero un raduno da record…….Però la situazione in Saudi Arabia è ben diversa, infatti la benzina 95 ottani costa meno di dieci centesimi al litro!!!!

 

 

Il prossimo appuntamento per questi piloti e per il pubblico saudita è ai primi di maggio con il Jeddah Rally che sembrerebbe essere il più importante della stagione per i piloti arabi.

 

Queste le classifiche:

Final positions after leg 3 – Sunday

Cars(top10only)

1.YazeedAl-Rajhi (SAU)/Timo Gottschalk (DEU) Hummer 8hr 50min 58sec
2. Rajah Farhan Al-Shammeri (SAU)/Mubarak Farhan Al-Shammeri (SAU) Nissan 10hr 00min 48sec
3.Khalaf Joan (SAU)/Joan Al-Shammeri (SAU) Toyota 10hr 37min 37sec
4. Ahmed Al-Gashimi (SAU) Omar Al-Lahim (SAU) Nissan 10hr 38min 43sec
5. Motair Al-Shammeri (SAU)/Raed Al-Assaf SAU) Nissan 10hr 45min 10sec
6. Sami Al-Shammeri (SAU)/Abdullah Al-Shammeri (SAU) Nissan 10hr 45min 29sec
7. Emil Khneisser (LBN)/Alexsei Kuzmich (RUS) Nissan 10hr 47min 54sec
8. Munif Al-Salmani (SAU)/Ali Mirza (ARE) Nissan 10hr 48min 09sec
9. Ahmed Al-Shegawi (SAU)/Nooh Buhumaid (ARE) Nissan 10hr 50min 41sec
10. Niaf Al-Otaibi (SAU)/Mohammed Al-Seiri (SAU) Nissan 10hr 53min 22sec

Testo e foto by Fuoristradaweb.com 

Partner Eventi4x4