Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

GFI4x4 Attività 2021

A conclusione di un’annata in cui le riflessioni morali ed il rispetto verso la comunità hanno prevalso sugli aspetti ludici della propria attività associativa, il Gruppo Fuoristradistico Isontino Alpe Adria riesce ugualmente a considerare mezzo pieno il proprio bicchiere. Ci sono voluti ben tre tentativi per poter realizzare la 24^ edizione del “Raduno Rosa 4x4, ciao Elisa” inizialmente previsto per i primi di marzo, poi rimandato di un mese causa il perdurare della fase acuta dell’emergenza sanitaria e, quindi, portato a realizzazione a fine maggio con un programma ridimensionato ma comunque in grado di soddisfare le aspettative delle partecipanti in quella che è l’unica manifestazione di 4x4 in Italia riservata esclusivamente agli equipaggi interamente femminili.

 

 

 

Per tutta l’estate il G.F.I. ha poi proseguito la sua attività off-road finalizzata a coniugare sport e turismo. A inizio luglio ha proposto la quarta edizione di “Notte in Collio”, un raduno 4x4 che è partito da Cividale del Friuli per giungere, dopo una sessantina di chilometri a tratti anche impegnativi, a Dolegna del Collio dove il tutto si è concluso con una classica cena “sotto le stelle”. A fine luglio è stato riproposto il “Raduno 4x4 Alta Val Torre”, nella sua 10^ edizione, che ha coinvolto diversi equipaggi, di cui molti stranieri, su un intero week-end.

 

 

 

A metà agosto, continuando una proficua e già sperimentata collaborazione con Vallimpiadi, è stata la volta dell’ottava edizione del raduno “Off-road Valleys” con un programma turistico-sportiva che portava i partecipanti a percorrere diverse piste sterrate fino a raggiungere il giro di boa ai piedi del monte Matajur. Poi a metà settembre era la volta di “La Via delle Malghe”, una due giorni tra gli alpeggi della Carnia a conoscere le casere dove vengono prodotti formaggi di qualità negli ultimi giorni di permanenza in quota del bestiame soggetto alla transumanza, quando cioè esso poi discende a valle. In tutto questo lasso di tempo, il club tesseva la lunga e complicata fase organizzativa della 35^ edizione del “Raduno internazionale 4x4 Città di Gradisca”, la manifestazione conosciuta per essere, nello specifico settore, la più grande e partecipata in tutto il mondo. Quando le prenotazioni avevano già registrato con largo anticipo il tutto esaurito, così come lo erano già diverse strutture alberghiere pronte ad ospitare le migliaia di fuoristradisti provenienti da tutta Europa, le preoccupazioni per l’aumento della diffusione del virus e le conseguenti riflessioni degli organizzatori nel creare un evento, per quanto sportivamente e turisticamente di grande impatto sul territorio, dove obbligatoriamente deve prima venir il rispetto della società intera e, quindi, gli aspetti ludici, il G.F.I. s’imponeva la drastica decisione di cestinare il tutto. Per il raduno di Gradisca, dopo due stop consecutivi, se ne riparlerà il prossimo autunno e nel frattempo il club isontino ha già programmato un 2022 intenso con diverse iniziative quasi tutte imperniate su ulteriori edizioni di raduni e promozioni turistiche sportive che aspettano solo un’attenuazione della situazione emergenziale in atto per essere portate a compimento. Si partirà in marzo con la 25^ edizione del “Raduno Rosa 4x4, ciao Elisa” per poi proseguire tutto l’anno con diverse altre iniziative, non solo 4x4 ma anche ambientali e rivolte alla solidarietà, beninteso Covid permettendo.


Tiziano Godeas
G.F.I. Alpe Adria off-road, a.s.d.
Presidente

Partner Eventi4x4