Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Expo Valpellice 2015

Tour guidati nelle cave di pietra, piste off road fra roccia e terra e area fieristica con accessori e preparazioni a trazione integrale: ecco come è andata la quarta edizione dell’Expo Valpellice svoltasi dal 17 al 19 Luglio a Luserna San Giovanni, in provincia di Torino.

 

Sono stati tre giorni a tutto off road quelli del week end dal 17 al 19 Luglio. La Val Pellice, nel suggestivo tratto alla confluenza fra i torrenti Pellice, Luserna e Angrogna, ha ospitato la quarta edizione dell’Expo Valpellice, la fiera dedicata agli appassionati di motori e trazione integrale organizzata dal Tribulu Ma Muntu 4x4 Team in collaborazione con il Comune di Luserna San Giovanni e il Quad Team “Sempe ed travers” e con il patrocinio di Pro Loco e Regione Piemonte.

 

Ad accogliere l’appuntamento fieristico è stato ancora una volta il Comune di Luserna con il suo territorio famoso, fra l’altro, per l’omonima pietra, quella roccia metamorfica estratta nelle cave locali (ma anche in quelle limitrofe di Rorà, Bagnolo Piemonte e Barge), per cui ha sempre rivestito una grande importanza economica caratterizzando ancora tutt’oggi la costruzione di edifici e arredi urbani di diverse località italiane e straniere. Anche quest’anno grazie alla ben collaudata regia organizzativa del sodalizio off road guidato dal presidente Fabio De Nucci, il programma dell’Expo Valpellice ha messo in scena iniziative per tutti i gusti ad iniziare dalla rassegna outdoor a cui hanno partecipato alcune fra le più apprezzate aziende italiane e straniere di 4x4. Sono stati oltre 30 gli espositori che nella giornata di venerdì hanno allestito nell’area fiera del Comune i loro stand proponendo al pubblico di fuoristradisti e appassionati accessori, preparazioni e allestimenti, gadget, viaggi e personalizzazioni a trazione integrale. Se in rappresentanza d’oltralpe non è mancato neppure quest’anno il marchio francese Bulldog Preparation 4x4, la schiera degli italiani è stata fra le più prestigiose di queste edizioni grazie alla partecipazione di Raptor Off Road Equipments, RTZ Offroad, Brunatti Equipments, Xquattro Italian Offroad Equipment, Mondo 4x4, Ceramic Power Liquid, Alfaled, Mudrolling 4x4, Trasmec, Modulidea e Battaglino Racing a cui si sono affiancati anche Barotherm e Zeppegno oltre a concessionarie di zona (Martin 4x4, Stilcar, BiAuto, Mosso Group...) così come aziende e associazioni di due ruote motrici e quad/ATV come B.L.Motors e Quad Team “Sempe ed Travers”.

 

A farla da protagonisti accessori di ogni genere: tecnologiche barre luce a led, additivi e lubrificanti per ridurre i consumi di carburante, snorkel, performanti assetti per Land Rover e altre marche, attrezzature per il campeggio e telecamere di ultima generazione per immortalare le imprese a trazione integrale dei fuoristrada. E poi ancora verricelli e cavi tessili, gadget per personalizzare la propria 4x4, allestimenti per viaggi e competizioni e molto altro. A prendere parte a questa quarta edizione dell’Expo Valpellice sono stati anche alcuni tour operator e associazioni di viaggi (Ténéré Viaggi, Avventure Off Road, Punto Viaggio e Saharamonamour) che hanno presentato agli offroader e ai viaggiatori escursioni e tour a trazione integrale non solo in Europa e terra d’Africa ma anche alla scoperta dei luoghi più suggestivi del territorio italiano. Se la fiera espositiva dedicata al mondo dei motori – rigorosamente in versione integrale – è stata come da tradizione una delle componenti fondamentali dell’Expo Valpellice, quella del raduno non è certo stata meno importante. Non sono infatti mancate piste off road, soft e hard, su cui i fuoristradisti hanno potuto sfogare le proprie velleità a quattro ruote motrici così come l’opportunità di partecipare a giri guidati lungo i percorsi più panoramici e tecnici delle cave di Luserna, eccezionalmente aperte al transito dei veicoli durante questa manifestazione.

 

Provenienti da Piemonte e altre regioni del nord e centro Italia, più di 160 equipaggi si sono dati appuntamento nel week end lungo di questo evento estivo per divertirsi sui tracciati della Val Pellice: a loro disposizione ben 35 chilometri sia per il percorso base che per quello impegnativo con varianti, entrambi all’interno delle cave e fra i boschi della Val Pellice, e qualcosa come non meno di dieci mila metri quadrati di piste (da quella trial a quella hard su roccia sino a quella allestita nel greto del fiume). A esibirsi fra gli applausi del pubblico, fuoristrada di ogni marca e modello affiancate anche da alcuni dei prototipi normalmente impegnati sui campi di gara del Warn Trophy Italia e di altre competizioni di fuoristrada: ad ospitarne le evoluzioni al limite del ribaltamento, i percorsi mozzafiato del lungo fiume che in un tratto di oltre 300 metri ha fatto da perfetta location a salite e discese di ogni grado di difficoltà. Tanti anche i club 4x4 che hanno partecipato alla manifestazione fra cui Lasarde Off Road, Gaute da Suta, Los Ninos, Thunderbolt, Savona Fuoristrada, Badgers’ Club e Land Rover Club Levone oltre ad una rappresentanza del GFI Alpe Adria e al Terios Club Italia a cui va anche un importante riconoscimento, quello all’equipaggio proveniente da più lontano, Edoardo Barone di Napoli.
Ad allietare la tre giorni ci sono state inoltre alcune iniziative dedicate agli appassionati delle grandi avventure a trazione integrale grazie ad esempio alla presenza di Giuseppe Francesco Simonato, conosciuto dai più come “Simon”, che durante l’Expo Valpellice ha presentato (dopo l’anteprima ufficiale di Giugno) il suo libro “L’Africa dal mio camion”, il racconto sull’incredibile spedizione Torino-Città del Capo-Il Cairo–Roma con Overland 12 e Iveco. Molto interessante anche lo stand de “In Viaggio con Luthien”, format che ha in una Land Rover Defender 90 e in una lupa, Musa - assieme a Raffaele (pilota e viaggiatore) - i suoi protagonisti. E per chi al mondo dei motori abbina da sempre turismo e buona gastronomia

 

L’Expo Valpellice, come da tradizione, ha pensato anche a questo grazie alle specialità della cucina piemontese preparate dai cuochi della Pro Loco che per tre giorni hanno deliziato il pubblico presente con carne alla brace, formaggi freschi di produzione locale e dolci per ogni gusto. E dopo un bel tour off road chi lo desiderava ha potuto fare anche quattro passi per Luserna San Giovanni dove ammirare fra l’altro il bel Palazzo Civico, sede del Municipio, in Piazza dei Partigiani/Via Roma, che con il suo porticato dipinto a bande orizzontali gialle e rosse ricorda lo stile neogotico. “Ancora una volta l’Expo Valpellice ha premiato il lavoro di un anno intero: gli equipaggi provenienti da molte regioni italiane si sono divertiti grazie ai giri turistici e alle aree off road, gli espositori hanno risposto con entusiasmo partecipando alla fiera e dimostrando di apprezzare l’organizzazione di questo evento che anno dopo anno si sta rivelando un interessante punto di riferimento nel panorama nazionale – spiega soddisfatto il presidente De Nucci – La cornice della Val Pellice, con i suoi suggestivi scenari, si presta perfettamente ad ospitare una manifestazione motoristica di cui anche aziende straniere hanno dimostrato e dimostrano di apprezzarne qualità e entusiasmo. Non solo i francesi di Bulldog Preparation 4x4 e Euro4x4parts ma anche gli americani della King Off Road Racing Shocks che sono stati nostri ospiti (ndr. con Darren Skilton) partecipando ad un tour nelle cave di pietra e dimostrando grande interesse per la manifestazione. Un bel risultato ottenuto in questi primi quattro anni con grande passione e serietà che dall’anno prossimo sarà nostro obiettivo migliorare ancora di più per rispondere alle richieste di tutti”. Le novità in programma per il 2016 sono a dir poco interessanti: qualche anticipazione? “Le idee sono tante…diciamo che fuoristrada estremo e viaggiatori saranno le parole d’ordine della prossima edizione” – conclude soddisfatto il presidente. E, aggiungiamo noi, anche il binomio donne-motori in una simpatica e divertente variante. Il Tribulu Ma Muntu 4x4 Team ringrazia i Comuni di Luserna San Giovanni, Rorà e Bagnolo Piemonte, la Pro Loco, la Regione Piemonte, gli espositori, i team e le associazioni presenti, gli sponsor che hanno permesso la realizzazione di questa quarta edizione della manifestazione, gli equipaggi e il pubblico che ha partecipato all’Expo Valpellice. Appuntamento al prossimo anno! E se non ci siete mai stati, segnatevelo sin d’ora sul calendario: ne vedrete delle belle.

Testo e foto Sonja Vietto Ramus

Giornalista e Fotografa
+ 39 333.3612248
sonja.vietto@gmail.com
www.svrpress.it

 

Partner Eventi4x4