Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

Dakar tappa 1- Il deserto mostra i denti

Il tempo selvaggio scende sull'Arabia Saudita sfidando anche i corridori più veterani.

Nella primissima lunga tappa del rally, ci sono state alcune gravi perdite di tempo poiché le dune del deserto non hanno mostrato pietà. Anche gli equipaggi più esperti hanno dovuto restare vigili sui pericoli che li attendono.

 

Finora è stato un piacevole ritorno nei deserti dell'Arabia Saudita per il tre volte vincitore della Dakar Nasser Al-Attiyah (QAT). Al-Attiyah e il copilota Mathieu Baumel (FRA) hanno guidato la loro Toyota Hilux T1+ alla vittoria di tappa sul circuito di 334 km intorno al bivacco Ha'il. Il risultato si aggiunge al loro successo nel prologo di ieri.

Nasser Al-Attiyah racconta: “Sono contento del lavoro che Mathieu e io abbiamo fatto oggi. Ho davvero spinto dall'inizio alla fine. La navigazione di Mathieu è stata fantastica. Finire il primo giorno con un buon vantaggio è un inizio fantastico, ma c'è ancora tanta strada da fare".

A rimanere vicino ad Al-Attiyah per tutta la tappa è stata la leggenda del WRC Sébastien Loeb (FRA) nella sua BRX Prodrive Hunter. Accompagnato dal copilota Fabian Lurquin (BEL), Loeb ha ora si trova a meno di 13 minuti da Al-Attiyah.

- “E' stata una tappa lunga e difficile." dice Sébastien Loeb "La navigazione è stata davvero complicata oggi. In alcuni punti il ​​terreno era accidentato e abbiamo dovuto affrontare due forature”.

 

 

È stata una dura introduzione alla Dakar per l'ambizioso progetto Audi Sport. Alla fine della giornata di gare, il miglior piazzato dei loro piloti è Mattias Ekström (SWE) che ha concluso a oltre un'ora e mezza da Al-Attiyah. Più indietro sul percorso le Audi RS Q e-tron di Carlos Sainz (ESP) e Stéphane Peterhansel (FRA).

 

È stata invece una partenza a tutto gas per Daniel Sanders (AUS), che ha segnato il miglior tempo per il secondo giorno consecutivo. Il pilota GasGas ha confermato la vittoria del prologo di ieri conducendo la tappa di oggi dall'inizio alla fine. Potrebbe inseguire un premio ancora più grande questa volta?

Dopo aver vinto il prologo ho iniziato oggi 15°." racconta Daniel Sanders "Al rifornimento, stavo raggiungendo i ragazzi, quindi sapevo che non stavo andando troppo male. Poi sono arrivato in un luogo dove alcuni avevano commesso un errore. Sono riuscito a trovare la strada e a raggiungere il waypoint successivo". –

Il vincitore della Dakar 2018 Matthias Walkner (AUT) è a poco più di 10 minuti da Sanders ed è terzo assoluto nella classifica delle moto dopo il weekend di apertura del rally. Walkner è il pilota della Red Bull KTM Factory Racing meglio piazzato dopo la Tappa 1.

E' stata una giornata difficile per la navigazione, la pioggia ha sicuramente complicato le cose." racconta Matthias Walkner "È stata una prima fase difficile. Ero in un gruppo forte e siamo arrivati ​​insieme al traguardo il più velocemente possibile”.

Le sfide di navigazione mettono in difficoltà molti contendenti come Toby Price (AUS) e Sam Sunderland (GBR) . "Non è il modo migliore per iniziare il rally, ma è ancora presto". dice Toby Price.

Oltre ad Al-Attiyah e Sanders vincitori del prologo e con una vittoria nella fase di apertura c'è anche Seth Quintero (USA). L'adolescente ha guidato la categoria T3 durante la prova speciale cronometrata di 334 km mantenendo il primo posto nella classifica generale, seguendo, a suo dire, la strategia di andare piano nel lento e veloce nel veloce.

È stato come al solito il camion del Team Kamaz Master che ha dominato nella fase di apertura. La vittoria di tappa è stata conquistata dal campione in carica della Dakar Dmitry Sotnikov (RUS), con il compagno di squadra Eduard Nikolaev (RUS) a soli 30 secondi dal terzo posto. Altri due piloti Kamaz – Andrey Karginov (RUS) e Anton Shibalov (RUS) si sono posizionati nella Top 5 della classifica generale.

 

La tappa di domani porta la Dakar ad Al-Artawiyah attraverso 339 km di corsa contro il tempo. Tra il terreno della pista ci sarà una catena di dune di sabbia che richiederà un'attenzione speciale da parte di tutti i concorrenti.

 

Classifica TOP5 dopo lo Stage 1
AUTO
1. N. AL-ATTIYAH (QAT) TOYOTA 03:30:53
2. S. LOEB (FRA) BRX +12:44
3. M. PROKOP (CZE) FORD +22:39
4. L. ALVAREZ (ARG) TOYOTA +27:42
5. V. VASILYEV (RUS) MINI +28:58

MOTO
1. D. SANDERS (AUS) GAS GAS 04:38:40

2. P. QUINTANILLA (CHL) HONDA +03:07

3. M. WALKNER (AUT) KTM +11:06

4. A. VAN BEVEREN (FRA) YAMAHA +12:46

5. M. KLEIN KTM +14:34

CAMION
1. D. SOTNIKOV (RUS) KAMAZ 04:06:22
2. E. NIKOLAEV (RUS) KAMAZ +00:31
3. A. LOPRAIS (CZE) PRAGA +09:58
4. A. SHIBALOV (RUS) KAMAZ +18:56
5. A. KARGINOV (RUS) KAMAZ +19:12

PROTOTIPI LEGGERI
1. S. QUINTERO (USA) OT3 04:21:35
2. F. LOPEZ CONTARDO (CHL) CAN-AM +01:58
3. S. ERIKSSON (SWE) CAN-AM +06:52
4. P. LEBEDEV (RUS) CAN-AM +13:41
5. C. GUTIERREZ (ESP) OT3 +29:54

 

news by www.redbullcontentpool.com

Partner Eventi4x4