Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Campionato Italiano Velocità su Terra

CONCLUSA LA PRIMA GIORNATA DI GARA DI AUTOCROSS

 

La giornata è passata veloce ma intensa, prove libere e qualifiche sul nuovo circuito Val d’Enza Sportpark

Emilia terra di motori, in questo week end la provincia di Reggio sta ospitando il secondo round del Campionato Italiano Velocità su Terra, organizzato da drivEvent Adventure e Val d’Enza Sportpark. Oggi alle 15.00 sono scattate le prove libere del rinnovato circuito di Autocross, curve molto veloci e tornanti stretti hanno fatto impegnare gli oltre 50 piloti partecipanti.

 

Sei le categorie, tra cui anche la Junior buggy dove si sfidano ragazzi dai 13 ai 18 anni, che fanno da contraltare ai potentissimi Super Buggy da oltre 400 cv.

 

Le Qualifiche 1 sono partite regolarmente alle 16.30, gli animi sono accesi, tutti i piloti di tutti i gruppi hanno dato il massimo per effettuare il miglior tempo. A seguire le Qualifiche 2, di nuovo per tutti i gruppi ma in ordine inverso.

 

Nel gruppo 0 (Junior Buggy) il sardo Ledda è stato il più veloce, seguito dall’altro pilota sardo Bitti e Norelli
Gruppo 1 a favore di Tonoli, seguito da Caputo
Gruppo 2 inizia con i soliti protagonisti a battagliare per la prima file: Casalboni, Negri e Amatori.
Gruppo 3, la grande armata dei 27 kart cross, carichi per cercare la miglior posizione di partenza. Alla fine miglior tempo di Leuratti, seguito da Barbieri e Giacomotti.
Gruppo 4, bello agguerrito in questa gara, pole position per Grasselli Mattia, a seguire Gallotta Alessio e Grasselli.
Gruppo 5, i bolidi 4x4 super potenti e spettacolari, ad avere la meglio è stato Negri, seguito da Casarin e Negri.

 

Domenica 18 Aprile, si parte alle 9.00 per concludere verso le 15.00.

Sarà possibile seguire la diretta della gara seguendo su Facebook ed Instagram.

 

SECONDA GIORNATA

Nel circuito di San Polo d’Enza si sono sfidate tutte le categorie del Campionato Italiano Velocità su Terra Aci Sport.

La prima edizione della gara di Autocross al Val d’Enza Sportpark ha messo in luce la bellezza della specialità, fatta di sportività, polvere, fango, motori e amicizia. Su questi valori l’organizzatore drivEvent Adventure, con la grande collaborazione del Val d’Enza Sportpark, ha sviluppato l’evento emiliano.

Dopo la giornata di sabato con prove libere e di qualifica, la domenica è andata in scena la gara “vera” con 3 manches, semifinali e finali. Il tracciato ha messo alla prova tutti perché con le sue curve particolari ha permesso dei cambi di linea e dei sorpassi spettacolari.

Qualche momento di polvere ha mescolato le carte, così come dopo qualche innaffiatura, questo è l’Autocross e solo chi è riuscito ad adattarsi più velocemente alle difficoltà ho trovato la gloria.


Nel gruppo 0, dedicato ai minorenni, la battaglia è stata bellissima e molto corretta, con 3 piloti in grado di raggiungere la vittoria finale, l’ha spuntata il sardo Giuseppe Bitti, seguito da Valentino Ledda e Giuseppe Norelli.

Nel gruppo 1 gara di costanza vinta da Pier Paolo Caputo, che ha concluso la finale su 3 ruote.

Nel gruppo 2 grande battaglia tra molti piloti, a primeggiare Natale Casalboni, seguito da Peter Stecca e Giancarlo Amatori.

Nell’agguerrito gruppo 3, con ben 27 Kart Cross pronti a tutto per vincere, il migliore è stato Christian Tiramani, seguito da Fabio Pizzi e Adriano Fontana.

Da segnalare in questa categoria anche la presenza di un pilota francese che ha gradito molto l’Autocross italiano e sta già programmando altre partecipazioni nel nostro campionato.

Nel Gruppo 4 bella battaglia tra gli affascinanti buggy 1.600 4x4, a spuntarla Mattia Grasselli, seguito da Alessandro Gizzi e Stefano Visentini.

Nella classe regina, il gruppo 5 con i Super Buggy, la battaglia è stata bellissima e tutti hanno dimostrato una grande capacità di guidare con sorpassi corretti e volata finale. Il vincitore è stato Davide Casarin, seguito da Dino Semenzato e Davide Negri, quest’ultimo ha condotto alcuni giri della semifinale nonostante una gomma forata.

Podio Buggy 1600 Autocross Val d'Enza drivEvent
Una bella soddisfazione poter far gareggiare più di 50 equipaggi nel circuito di Val d’Enza, grande merito alle persone del Val d’Enza Sportpark che per mesi hanno lavorato sulla ricostruzione della pista, nonostante un meteo avverso per tutto l’inverno.

 

 

Ringraziamenti all’amministrazione comunale di San Polo d’Enza che ha permesso che tutto questo spettacolo andasse in scena e ad Aci Sport che ha fornito tutto il supporto per organizzare una gara, nonostante il periodo.

Foto e video della gara saranno presto on-line su tutti i canali di Autocross Media.

Il Campionato Italiano Velocità su terra da appuntamento a Vighizzolo d’Este per il round 3

 

Ufficio Stampa drivEvent
www.autocross.media 
www.drivevent.com 

 

Partner Eventi4x4