Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Campionato Italiano Trial 4x4 2015

Il “Campionato Italiano Trial 4x4 2015” ha visto la sua logica e festosa conclusione, al termine di sette tanto impegnative quanto spettacolari e avvincenti gare con la festa, mai parola è più appropriata, delle premiazioni.
Palcoscenico della festa una più che accogliente e caratteristica sala del Castello di Valenzano.

 

La poderosa mole del Castello di Valenzano si erge su uno sprone dominato dall’Alpe di Catenaia e “vigila” la sottostante vallata caratterizzata dal percorso sinuoso del fiume Arno nel tratto che da Rassina raggiunge Vagognano e Subbiano.

 

Le origini del Castello si perdono nel medioevo e sono anteriori al decimo secolo sorge quando il suo primo nucleo sotto forma di torre di vedetta. Venne poi ampliato tra il decimo e undicesimo secolo fino a raggiungere l’aspetto odierno.

 

 

A fare gli onori di casa Roberto Cevenini, vero “Deus ex Machinadel Trial 4x4 nazionale e non solo, considerata la più che notevole influenza che ha in campo europeo, e Marco Pacini, Presidente della Federazione Italiana Fuoristrada la cui presenza ha ancora una volta dato chiara dimostrazione dell’interesse che la Federazione nutre per la spettacolare specialità a trazione integrale.
Come già lo scorso anno i trofei consegnati hanno brillato per originalità e ricevuto i più ampi consensi sia da coloro che hanno avuto il merito di riceverli che da chi invece li ha potuti solo ammirare; non le “solite” coppe, ma una importante cornice in cristallo contenente una fotografia dei vincitori in azione.
I primi a essere premiati sono stati i Club che hanno lavorato al meglio, e spesso hanno dovuto superare notevoli difficoltà, per organizzare le sette prove in calendario (in ordine alfabetico: Club Nazionale Fuoristrada, Fuoristrada Club Versilia, Lamone 4x4, Monkey 4WD, New Club Ovada e Summer Cup Trial 4x4)
È stata poi la volta degli Sponsor (in ordine alfabetico: DEC, Del Vicario, Euroturbo, Lerma Gomme e Vezzosi legnami) sempre importanti e determinanti per il “regolare” svolgimento del “Campionato Italiano trial 4x4”.
Roberto Cevenini non poteva dimenticare i “Capi Prova” che hanno vegliato con grande competenza e assoluta imparzialità sulla regolarità tecnica del Campionato (in ordien alfabetico: Samantha Bruni, Francesco Capannoli, Laura Cavina, Silvio Capparella, Torino Davolio, Michela Fagioli, Roberto Gaddoni, Leo e Patrizia, Cristian Palli, Paolo Pisanu, Vinicio Pierantognetti e Gabriele Rosssi Poiani); così come non poteva non premiare, la Segretaria del campionato (Marianna Dichio), il Direttore di Gara (Alessandro Cavandoli) e il Verificatore Tecnico (Tiziano Gualandi).

 

Ecco quindi il momento dei Piloti e dei loro Compagni d’avventura.
Si è iniziato dal “Gruppo Veicoli Entry 1 Blocco” per arrivare al “Gruppo Veicoli Prototypes”.
Non sono stati premiati solo gli Equipaggi che hanno concluso il Campionato nelle prime tre posizioni, ma Roberto Cevenini ha deciso di consegnare un riconoscimento anche a tutti coloro che, al termine delle sette prove in calendario, avevano totalizzato almeno un punto. Va da sé che i trofei erano di dimensioni diverse in funzione della posizione in classifica.
Le premiazioni si sono concluse con il trofeo dato ai quattro Equipaggi che sono saliti sul podio di “Eurotrial 2015” e cioè Stefano Camporesi e Luca Cesarini (secondi classificati nel “Gruppo Veicoli Original) Virgilio Vezzosi e Sauro Capaccioli (secondi classificati nel “Gruppo Veicoli Standard”), Ezio Casadei e Giorgio Venturi (terzi classificati nel “Gruppo Veicoli Modified”) e infine i Campioni Europei del “Gruppo Veicoli Pro-modified” Fabio Fiumana e Karin Pasini.
Va da sé che gli splendidi risultati degli Equipaggi sopracitati sono risultati determinati per la conquista del “Titolo di campione Europeo a Squadre” per il Team capitanato da Roberto Cevenini così come importanti sono state le prove di tutti gli altri Equipaggi che hanno gareggiato con i colori della Nazionale tricolore. E proprio per sottolineare l’importanza di tale risultato la Federazione Italiana Fuoristrada ha deciso di consegnare a tutti gli Equipaggi italiani che si sono schierati ai nastri di partenza di “Eurotrial 2015” un diploma che è stato davvero gradito.
Ma se la Nazionale Italiana ha conquistato ilTitolo di Campione Continentale” una buona parte del merito va a Roberto Cevenini che si impegna sempre al limite delle sue forze per il Trial 4x4 e quindi gli Equipaggi azzurri hanno deciso di regalargli, cosa che ha enormemente emozionato Roberto, un gilet con una grande scritta “Coach”.
La festa delle premiazioni è stata “utilizzata” anche per discutere e presentare il calendario del “Campionato Italiano Trial 4x4 2016” che inizierà domenica 17 aprile.

 

Testo e foto Giuseppe Moretti

more.gi@virgilio.it

Partner Eventi4x4