Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
Baja Aragon 2018

Si è conclusa la tappa estiva del campionato FIA Cross Country Rally 2018, in terra di Aragon, con la vittoria di Vladimir Vasilyev su Toyota Overdrive.
La Baja Aragon 2018 è stata carartterizzata da un numero complessivo di concorrenti piuttosto elevato, ben 230, soprattutto iscritti al campionato spagnolo e nella categoria SSV. Categoria, quest’ultima, che si sta diffondendo sempre di più, grazie alle case: Polaris, Yamaha, Can-Am, che in Spagna hanno realizzato anche un trofeo specifico.
Nell’ambito del Campionato FIA Cross Country Rally, i nomi più importanti presenti allo start della Baja Aragon; sono stati quelli di Aaron Domzala su Toyota Overdrive; Martin Prokop con Ford; Jakub Przygonski su Mini; Eric Van Loon su Toyota Overdrive; Miroslav Zapletal su Ford; Vladimir Vasilyev su Toyota Overdrive. Riguardo a quest’ultimo è doveroso dire che ha scelto una Toyota, poiché appena sceso dal podio è partito alla volta della Russia per raggiungere la sua squadra e la sua Mini per terminare la parte del Silk Way Rally che fa parte del campionato russo. (Il Silk Way Rally era concomitante per una tappa).
La Baja Aragon ha avuto inizio, come sempre, con l’arrivo al quartiere fieristico di Teruel di tutti i partecipanti; dall’Italia solamente un rappresentante: Lorenzo Traglio con il suo Polaris Tecnosport.

 

 

Dopo un giorno di verifiche, si è svolto il prologo nella zona di Alfambra, un tracciato di 12km per determinare l’ordine di partenza della tappa di sabato. Sabato è stata la giornata più impegnativa, due prove speciali, la prima di 215km e la seconda di 154km nelle zone di Teruel, Torremocha, Calamocha, Alfambra, Visiedo ecc. Un paesaggio molto suggestivo, la bellezza della provincia di Teruel è incredibile.
Domenica la giornata è stata caratterizzata da una pioggia incessante, che ha creato qualche problema di logistica un po’ a tutti, ma ha permesso una gara con meno polvere. La prova speciale ripercorreva un tratto della prima prova del sabato, poi si dirigeva nell’area di Barrachina e dopo 145km segnava la fine della competizione.
Competizione decisamente molto serrata nell’ambito del podio. Aaron Domzala nella giornata di sabato ha accusato delle forature che lo hanno attardato, nonostante fosse in vetta nella prima parte del tracciato. Martin Prokop ha decisamente dato il meglio di se, spingendo al limite il suo Ford; ma alla fine dei due giorni la vittoria è andata al Russo, che si mette in lizza per il titolo del mondiale.
La Baja Aragon è stata caratterizzata da un altissimo numero di piloti spagnoli, naturalmente, tra costoro, portacolori della BF Goodrich, l’attore Jesus Calleja con una toyota overdrive, che si è posizionato nei primi 20 partecipanti, pur essendo seduto per la priva volta al volante di un veicolo di questo genere.
Nella categoria T2 del Campionato FIA Cross Country Rally, la lotta più accesa è stata quella tra i due sfidanti dell’anno: il qatarino Adel Abdulla su Nissan Patrol, detentore del titolo 2017; ed il pilota saudita Ahmad Al Seghawi, navigato dal bravissimo russo Alex Kuzmich su toyota. Questi due equipaggi si sono alternati al vertice di classifica della categoria, poi alla fine il saudita ha vinto e quindi ci sarà un ulteriore distacco per la conquista del titolo. La sfida successiva li vedrà nuovamente schierati al via alla prossima Baja : la 25° Hungarian Baja ad Agosto.
Le classifiche della Baja Aragon sono disponibili sul sito www.bajaaragon.com

 

news by motorsand4x4.com

 

Partner Eventi4x4