Logo Eventi4x4

Questo sito web utilizza i cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy

Autocross Latina atto secondo

Latina, 12/06/2021

Sul Circuito “Gino Trovo” a Campoverde di Latina si è svolto il quinto Round del Campionato Italiano su Terra AciSport, organizzato da drivEvent Adventure.

 

Sabato 12 Giugno di buona mattina sono arrivati tutti i team e i quasi 50 piloti dal Nord e Centro Italia.
Disbrigo delle formalità amministrative e tecniche e alle 12 puntuali sono iniziate le prove libere.
Ad aprire le danze, come sempre, i minorenni che si stanno lottando il Campionato Italiano Junior Velocità su Terra, seguiti dalle auto a 2 e a 4 ruote motrici, tanto spettacolo dai numerosi kartcross e dai super buggy, categoria regina dell’autocross.

Qualifiche 1 e Qualifiche 2 hanno permesso a tutti i piloti di trovare le giuste traiettorie per tentare il proprio hot lap.
Nel pomeriggio sono iniziate le manche dove ogni gruppo ha scatenato le danze a suon di sorpassi e controsterzi.

Nel tardo pomeriggio si è disputata la manche 2 con qualche colpo di scena. Dopo la pausa cena, è arrivato il momento clou dell’evento: la gara in notturna.
Il circuito infatti è l’unico impianto di Autocross d’Italia dotato di illuminazione, questo ha regalato ai piloti l’opportunità di gareggiare in uno scenario unico, illuminato dai fari del circuito.

Dalla Manche 3 in notturna sono usciti gli schieramenti delle finali e delle semifinali, queste ultime solo per la numerosa categoria dei kartcross dove si sono battagliati i migliori piloti del Campionato Italiano.

 

 

Nella finale Junior i ragazzini sono stati protagonisti di una bella bagarre vedendo poi come vincitore Valentino Ledda del Team Autoservice Sport su Kartcross Jacar seguito da Giuseppe Bitti, Abc Motors Sport, e Giuseppe Norelli dell’Asd Grisurallysport.

La finale del Gruppo 1, veicoli a 2 ruote motrici, è stata dominata da Pier Paolo Caputo su Peugeot 205 HP Sport seguito da Pozzobon, protagonista di un innocuo ribaltamento, e terzo il sempre presente e super tenace Tonoli del Solferino Rally.

 

 

Molto accesa è stata la guerriglia della auto a 4 ruote motrici del Gruppo 2 che si è conclusa con un podio a 4 dove sul gradino più alto è salito Peter Stecca, Funny Team, su Mitsubishi Evo 9 seguito da Giancarlo Amatori del Team Dreams Racing e De Fortunati, compagno di team di Stecca. Sul virtuale quarto gradino del podio Alessandro Negri rallentato da una piccola penalità per un problema tecnico che lo ha fatto scendere dal podio.

 

Il grande show come sempre è arrivato dai kartcross che purtroppo, subito dopo la partenza della finale, ha subito uno breve stop per un incidente che ha coinvolto alcuni veicoli obbligando la direziona gara alla bandiera rossa. Nessun danno ai piloti e ai veicoli quindi di nuovo tutti in pista.

Nuova ripartenza e subito una bella bagarre tra i primi ma anche nelle retrovie. A conquistare la vittoria è stato Federico Pini su Speedcar Wonder e del Team Garage 94 seguito dal velocissimo Massimo Ruzzante, Funny Team, e da Andrea Barbieri che ha confermato la sua ottima capacità di andare al podio.

 

 

La storica categoria dei prototipi denominata Buggy Gruppo 4 ha visto la presenza dei migliori piloti italiani ma anche di uno straniero. Anche in questo gruppo si sono dati battaglia fino alla fine ma a tagliare per primo il traguardo è stato il pilota austriaco Freuis Mathias dell’Asd Grisurallysport su Suzuki Hayabusa seguito da Pigato e Gizzi dell’Asd Garage 94.

 

La classe regina dei Super Buggy ha messo in luce molti protagonisti tra questi il campione italiano in carica Davide Casarin, HP sport, vincitore di una Manche mentre le altre due sono state vinte da Consoli e Negri. Agguerrita la finale dove i vari vincitori di manche hanno combattuto anche con l’inserimento dell’outsider Semenzato.
Alla fine il vincitore è stato Casarin seguito da Semenzato e Consoli Emanuele. Ottima la prestazione di Negri ma vanificata da una foratura.

 

 

E’ stata un’intensa giornata di Autocross dove tutti hanno fatto del loro meglio, per questo il Comitato Organizzatore ringrazia tutti i piloti che hanno partecipato, tutti i team ma soprattutto tutto il personale lungo il percorso, AciSport, Massimiliano Paniconi e ASAL del circuito di Latina.

 

Per drivEvent il prossimo appuntamento agonistico è la Gravel Race di Mores l’11 Luglio 2021 nella bellissima isola sarda in provincia di Sassari.
Nei prossimi giorni saranno pubblicati foto e video e servizi tv dedicati all’evento.

 

Ufficio Stampa Autocross drivEvent
www.autocross.media 

Partner Eventi4x4