Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
25ma edizione Rally Breslau Poland 2019

La 25ª edizione del Rallye Breslau Poland è anche la prima edizione del nuovo Rallye Breslau Poland, con cinque giorni di gare. Il "Breslau" è il più antico rally d'Europa, accessibile a tutti con una lunga storia sia nel Cross Country che negli sport estremi di fuoristrada.

 

 

"Anche se è semplice partecipare, non dovresti sottovalutare la sfida. Le piste, la navigazione, il lavoro di squadra e lo spirito necessario per condurre questa gara non sono secondi a nessuno", afferma l'organizzatore Alexander Kovatchev. "Con il nostro nuovo format di cinque giorni offriamo un programma compatto e intenso e consente a tutti di godere della bellezza della Polonia! Qui devi fare tutto bene, devi essere un pilota efficiente, osservare bene la navigazione e assicurarti di arrivare al traguardo di ogni tappa. Questa è stata la sfida e l'avventura da ormai 25 anni, una sfida che continua ad attirare i piloti!"

 

Lunedì 1 luglio alle 10:30 nel centro città di Miastko i team sono partiti per 5 giorni e 850 km di tappa speciale attraverso le foreste di Miastko e Drawsko Pomorskie. Per alcuni giorni questa regione è il centro del fuoristrada in Europa, con moto, ATV, ssv, auto e camion che si sfidano sulle piste del Rallye Breslau Poland.

 

 

Aleksander Piorczynski di Miastko inizia nella sua città natale sul suo Can AM ATV, circondato dai familiari e dagli amici. La competizione è intensa quest'anno, polacchi, belgi e tedeschi lo inseguiranno e cercheranno di batterlo. In classe Enduro parte un bel gruppo di famosi concorrenti della "Dakar" come Mirjam Pol, oltre a "nuovi arrivati" che cercheranno di raggiungere il podio.

 

26 i camion partecipanti al Rallye Breslau Poland quest'anno: Unimog, MAN, KAMAZ, TATRA, DAF e GINAF sono tutti presenti in gara in categoria Extreme. "Sono contento di vedere così tanti Unimog veloci quest'anno", dice l'ex vincitore Alfred Wemhoff, "ma non c'è modo di sapere chi prenderà il comando!" I camion sono qualcosa di unico, vederli correre sulle piste veloci del Breslau fa battere forte il cuore.

 

Dave Klaassen dall'Olanda partecipa con la sua Redline Nissan, attirando molti complimenti. "Forse la differenza con alcune delle altre vetture è enorme", dice, "ma devo impegnarmi per raggiungere il traguardo!" È in competizione con auto da tutta Europa, dal veloce ai più avventurosi, tra cui l'esclusiva Citroen 2CV "Rallyraid" di Seppe Verstegens.

 

In crescita la classe "side by side", con buggy veloci costruiti per l'uso fuoristrada. Cezary Woch dalla Polonia corre con il suo Can am Maverick, in competizione altri 25 equipaggi. "Siamo entusiasti di correre qui", afferma Rainer Hug dalla Germania, che corre su Can am. "Abbiamo fatto la Dakar e altri grandi eventi e siamo felici di essere qui con il nostro team!"

 

"La venticinquesima edizione del Rallye Breslau è una vera celebrazione dello sport fuoristrada", afferma Alexander Kovatchev. "È un onore seguire i pionieri del nostro sport, come Klaus Leihener, Franz Aigner e gli altri che hanno contribuito ai 25 anni del Rallye Breslau in Polonia. Abbiamo portato il rally nel 21° secolo e la 25a edizione è un bel traguardo per tutti noi!"

 

Alla cerimonia di premiazione sono stati premiati i vincitori, con una cena fantastica, musica e storie raccolte in cinque bellissime giornate in Polonia. Ogni giorno le tappe erano più lunghe, più intense e più impegnative per i concorrenti, e la quinta tappa è stata il momento clou della settimana.

 

 

Per la prima volta in 25 anni di Rallye Breslau in Polonia c'è una vincitrice in moto: Mirjam Pol, famosa in Olanda per le sue partecipazioni alla Dakar e ora ha finalmente scoperto la "Breslau": "Voglio essere sicura al 100% prima di dire troppo, ma sarebbe fantastico! "ha detto al traguardo. "Ho navigato bene e la sabbia qui è semplicemente magica. Stavo volando con la mia moto, divertentissimo!"

"Stamattina siamo partiti insieme a Tsanko, e quando ha commesso un errore potevamo sorpassarlo", dice Yann van Beek, che termina secondo con la sua SSV. "Ma nella classifica generale Tsanko è imbattibile, è così veloce e il suo navigatore Zornitsa è molto preciso!" Soprattutto a Drawsko il terreno è fatto per le SSV, per questo al Rallye Breslau Poland la categoria aumenta ogni anno: è la classe del futuro.

"Quando ha iniziato a piovere, la pista si è trasformata in sapone, era davvero scivolosa!" Afferma Frank Stensky, vincitore della categoria auto. "Herman Jasper poteva facilmente sorpassarci, aveva pneumatici MT e molto più grip." Frank è felice di aver condotto un'ottima gara. "La mia storia con il Breslau risale al 2000, quando abbiamo iniziato a correre con il nostro G-Wagon. Ecco perché volevo essere qui, è una gara speciale per me! "

Robert Striebe in MAN e Tom Heuer in Tatra si sono dati la caccia a vicenda tutto il giorno. "Non ci siamo persi di vista l'un l'altro, e ogni volta che uno di noi commetteva un errore, l'altro lo riprendeva", dice Tom Heuer. Robert Striebe conferma: "Ed è una grande gara per il camion! Qui gareggi durante il giorno e ti aiuti l'un l'altro la sera!"

 

Parte del Breslau Heritage è l'Extreme Class, una gara difficile con sfide naturali, paludi e guadi. "E lo adoriamo!" Dice David Drancourt. "Dammi un roadbook e continuerò anche domani. Ma prima abbiamo bisogno di una doccia, l'ultima palude era molto profonda! Fortunatamente la nostra macchina ce l'ha fatta".

In Classe Extreme Matthias Hertwig, che ha vinto la tappa di oggi di categoria dice: "Abbiamo iniziato nel 2008 con la nostra Suzuki", afferma."L'unica cosa che rimane della macchina originale è il volante, il tetto e la pedaliera. Ora è un proto pratico e veloce, perfetto per foreste e lunghi tratti da verricelli, con un argano idraulico da 50kw, cambio speciale e molti bei dettagli!"

"Abbiamo guidato l'ultima sezione senza l'impianto di raffreddamento, ma abbiamo proseguito nonostante il caldo, non volevamo perdere troppo tempo.", afferma Kay Messner, uno dei primi nella categoria Truck Extreme. Stasera sapremo il risultato definitivo, anche quest'anno Henri Verhoeven è stato molto veloce!

Steffen Braun vince la Classe Unimog o Truck Small Extreme, ha dovuto affrontare molti piccoli problemi e ha persino pensato che il suo motore fosse cotto. "Piccoli problemi", ha detto, e per fortuna ha continuato fino alla fine, assicurandosi il primo posto!

 

Il Rallye Breslau Poland 2019 è stato impegnativo, veloce, difficile - è una gara in cui tutti possono entrare, ma non molti possono finire. Fin dall'inizio del 1995, il Breslau ha visto tutto: da un piccolo gruppo di avventurieri a 350 partenti nei giorni più alti a 200 quest'anno con la nuova formula di 5 giorni. "Abbiamo portato il Rallye Breslau Poland al 21° secolo", dice l'organizzatore Alexander Kovatchev. "Celebriamo il nostro sport e manteniamo vivo lo spirito e la competizione: ci vediamo l'anno prossimo!"

 

Tutte le classifiche QUI

 

Sito ufficiale : www.rallye-breslau.com

 

Le foto sono fornite da Dutch Rally Press
Niels Hatzmann
niels@dutchrallypress.com
+31 6 22937109

Partner Eventi4x4