Questo sito utilizza Cookie per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookie | OK
24 RADUNO CARNIA 4X4

Si è svolta domenica 27 settembre l’edizione numero 24 del Raduno Carnia 4x4 memorial Titta Concina. Quest’anno la manifestazione è stata un po’ diversa, con un’attenzione particolare alle norme anti pandemia. A tale riguardo un plauso particolare va a tutti i partecipanti ed a tutti gli organizzatori, che si sono dimostrati molto attenti e disponibili a mantenere le distanze, ad utilizzare ovunque le mascherine ed i disinfettanti messi a disposizione.

 

 

La manifestazione, come tradizione vuole, è partita da Tolmezzo; il cui Comune ha rinnovato il patrocinio; da qui la carovana colorata, composta da 61 veicoli si è diretta verso Villa Santina prima, Enemonzo poi.
Alla partenza gli equipaggi hanno diligentemente parcheggiato e ritirato il materiale per la giornata, senza creare assembramenti; godendo poi di una squisita colazione a base dei prodotti della Pasticceria De Marchi di Enemonzo. Dopodichè c’è stato il breafing, una breve spiegazione del programma della giornata e dei punti più “difficili” del tracciato. Infatti le condizioni meteo sono state piuttosto ballerine nei giorni precedenti; quindi non è mancato il fango, l’acqua ed il divertimento per tutti.

 

 

Gli equipaggi, per questa particolare edizione, provenivano dalla Regione FVG, dal Veneto, dalla Lombardia, e dalla Slovenia, oltre naturalmente anche ad alcuni equipaggi Carnici. Tra costoro è doveroso citare l’equipaggio di Nicola Cedolini ed Alex Santellani, che si è presentato al via a bordo di una Panda 4x4 ed ha saputo tener testa a veicoli di gran lunga più “tosti”.
Lungo il tracciato verso il Caseificio Val Tagliamento di Enemonzo, ove poi hanno assaporato gli ottimi prodotti caseari; erano previsti passaggi fangosi piuttosto impegnativi, qui non è mancato l’uso del verricello da parte di qualche mezzo e della cinghia di traino da parte di qualche altro veicolo. Naturalmente i ragazzi del Fuoristrada Club Tolmezzo, capitanati da Stefano Marcon, hanno aiutato tutti i mezzi ad uscire dalle morse del fango.

 

 

Le alte conifere della Carnia hanno fatto da contorno nel tratto da Preone a Clap Forat e nella discesa verso quel di Tolmezzo. Il paesaggio ha offerto scorci molto suggestivi e passaggi off road molto belli e divertenti, tra le stradine verdeggianti e le campagne autunnali.
Nel mentre, gli equipaggi hanno partecipato anche alla tradizionale attività ecologica, con la raccolta di rifiuti e detriti che hanno rinvenuto lungo il percorso. E di fatto il vincitore su Land Rover Defender è stato Mattia Sivilotti che oltre a 6 pneumatici di varie misure ha caricato anche molto materiale ferroso. Anche il team dei Malgalivi 4x4 ha contribuito ad aumentare l’asticella dei rifiuti raccolti, portando a casa un bottino di tutto rispetto che li ha posizionati al secondo posto.

 

 

Una sosta a base di panini e salsicce ha suddiviso la giornata ed il percorso che è ripreso in quel di Cavazzo Carnico ed Amaro, mettendo a dura prova la guida off road grazie ad un lavoro eccezionale dei ragazzi del Fuoristrada Club Tolmezzo capitanati da Alberto Sicorti e dal suo Nissan Patrol. Infatti gli equipaggi dovevano attraversare un anello a forma di 8 e superare le varie insidie, che gli appassionati di off road apprezzano particolarmente.

 

Alla fine della giornata le premiazioni sono avvenute nell’immenso ristorante Tan Bon di Amaro, che conta oltre 320 posti a sedere; questo ha permesso ai partecipanti di assaggiare dell’ottimo cibo carnico in piena sicurezza. Sotto l’arco dei prodotti per auto Ma.Fra sono stati consegnati i premi per la guida in fuoristrada, per la raccolta ecologica, ed altro ancora.

Tutti hanno così ricevuto un ricordo della giornata a base di Caffè Illy e Birra Castello; inoltre i vincitori hanno ritirato il Trofeo ed una video cam offerta dalla rivista Fuoristrada In Video. Un abbonamento alla rivista stessa per un anno è stato assegnato all’equipaggio di origine Americana di Herry Blanks su Toyota; mentre il secondo abbonamento sarà assegnato a chi invierà la foto più suggestiva della giornata.

 

 

Trofei e premi BF Goodrich sono stati assegnati ai due equipaggi “new entry” alla loro prima partecipazione ad un evento dedicato al 4x4: si tratta di Giovanni Minini su Jeep Rubicon e di Marco Stefani su Mitsubishi Pajero. Mentre il Trofeo Nissan Elettrodiesel Fior è andato al Nissan Patrol più preparato e performante di Roberto Bortolamiol.
Tra gli equipaggi presenti c’era anche Andrea Baggio a bordo di un Quad Polaris, che ha presentato un progetto davvero molto interessante relativo all’associazione umanitaria Protection 4X4 Kids. Un viaggio sino a Lavrio in Grecia, per portare materiali ad un campo aiuto per bambini e da qui un percorso in off road; il programma dettagliato è disponibile sul volantino richiedendolo a info@protection4kids.com  ; i posti sono limitati a pochi veicoli; il costo per ogni veicolo sarà relativo solo al carburante consumato in viaggio.

 

 

 

Tutti gli equipaggi che hanno partecipato al 24° Raduno Carnia 4x4 si sono divertiti ed alla fine della giornata avevano delle storie da raccontare sui paesaggi, sui passaggi fuoristradistici più difficili e su come avevano affrontato questa avventura. Perciò l’appuntamento si rinnova per l’edizione numero 25; con un particolare ringraziamento a tutti i comuni della Carnia, a tutte le autorità ed alla Regione Friuli Venezia Giulia che ha concesso il patrocinio alla manifestazione.

 

FOTO DI LEO MESSANA E FEDERICO DORISSA
FUORISTRADA CLUB TOLMEZZO
Via Aldo Moro 7 33028 TOLMEZZO UD
http://www.fuoristradaweb.com  - Email:info@fuoristradaweb.com 

Partner Eventi4x4